Il mondo è quello che è.

Written By: bruno - Giu• 19•20

Un mondo,il mondo non è sempre quello che è,ed anche in antico ci spiega come a volte poteva essere più che sembrare, cosa che succede anche ai nostri giorni.Infatti un tempo ci volle addirittura un ordinanza dell’Imperatore Federico secondo per obbligare i nobili a non più esigere pedaggi ingiusti,a non più fabbricare false monete,a non più assaltare la gente sulle strade.

La mancanza

Written By: bruno - Giu• 18•20

La mancanza è il vuoto lasciato dalle nuvole vaghe nel cielo agli occhi incerti, mentre la terra inghiotte i passi sul cammino, e gli uccelli disegnano i desideri erranti verso alti mondi, come i fantasmi ci seguono alle spalle da tempo sconosciuto. Solo nel gorgo dell’incerto ove il senso si perde come bruma il cielo si rispecchia negli occhi che ci furono donati.

Francesca Pierucci

Le perle nere di Kella.

Written By: bruno - Giu• 18•20

Sabato 4 giugno 1960, le ragazze quindicenni Maila Irmeli Björklund e Anja Tuulikki Mäki, insieme ai due fidanzatini diciottenni, Seppo Antero Boisman e Nils Wilhelm Gustafsson, decidono di accamparsi con una tenda per la notte sulle rive del lago Bodom, a pochi chilometri dalla città finlandese di Espoo. Finirà in tragedia. Alle prime luci dell’alba del 5 giugno, i giovani saranno aggrediti da un assassino che li colpirà ripetutamente con un oggetto contundente, forse un coltello. Le due ragazze e Boisman saranno ritrovati morti nella tenda. Gustafsson, sopravvissuto, sarà trovato all’esterno, gravemente ferito: presentava una commozione cerebrale, fratture alla mascella e alle ossa facciali e grossi lividi sul volto. Alcuni ragazzi che praticavano birdwatching nella zona spiegarono che, alle sei del mattino, avevano visto un uomo dai capelli biondi lasciare la tenda, che successivamente sarebbe caduta su se stessa. I corpi furono avvistati alle 11, da un carpentiere che avvisò la polizia. Nonostante una confessione postuma nel 1972 (si trattava del titolare di un baracchino per la vendita della limonata, che prima di morire aveva scritto una lettera in cui confessava di aver ucciso i ragazzi), poi smentita dalla moglie del presunto killer, l’omicida non fu mai trovato. Anche Gustafsson (che aveva spiegato che lui e i suoi amici erano stati aggrediti da un uomo vestito di nero e di rosso) sarà tra i sospettati e arrestato nel 2004, ma dopo un solo anno sarà assolto da ogni accusa e risarcito per i danni morali con oltre 44mila euro. Tra i sospettati vi fu anche Hans Assman, un agente tedesco della Stasi, motivo per cui si ipotizzò che l’omicidio fosse stato insabbiato per ragioni politiche. Il colpevole non fu mai trovato.

Kella Tribi.

Renzi mondialista.

Written By: bruno - Giu• 18•20

Capita,in questi giorni di sentire che cosa dicono i senatori in senato e,per caso ho seguito un discorso (applaudito ) di Renzi.Applaudito dai suoi suppongo ,in cui sosteneva che i così detti patrioti avevano fallito essendo il mondialismo l’unica risposta possibile di questi giorni.Questo pressapoco il succo se,succo c’era o ci fosse mai stato.Colpiva al termine del discorso l’impettita e gaia giovinezza di Renzi quasi fosse animata dalla punta dei piedi alla testa da una specie di scossa elettrica o da un fulmine.Il mondialismo,non è mai esistito,ma c’è chi l’ha immaginato ad esempio ,qualche dittatore comandante in capo pazzo fuori di testa l’ha voluto ficcare in testa alle nazioni conquistate dopo lunghe e odiose soppressioni verso chi fosse contro quel mondialismo o comunque dichiarato inadatto, secondo il grado di follia del soggetto al comando per partecipare ad un qualche “armonioso” progetto mondiale.Il confine,il muretto è la prima cosa che fa l’uomo,qualsiasi uomo, Renzi compreso da quando viene al mondo o da quando occupa una qualche area in una qualche regione.Il discorso del mondo mondiale è una follia allucinatoria,priva di ogni realtà e,colpisce venga dichiarata addirittura applaudita in una senato di una qualsiasi repubblica senza l’intervento di un qualche specialista del ramo in allucinazioni.Il mondialismo è una semplice frase retorica che modifica temporaneamente chi lo esprime come un semplice ipotetico allargarsi d’orizzonte che, in reatà,alla prova di una verifica immediata si sgonfia e si mostra nella sua “bella” autentica stupidità.A prova di quel che si scrive basterà osservare che se Renzi abbatterà,come giura d’abbattere i sui fittizi muretti per aprire al mondo,il mondo che verrà farà i suoi muretti o muri alla faccia di un qualsiasi discorso da colpo di sole o,fulminato da qualche fulmine.

Assicurazione Europa.

Written By: bruno - Giu• 17•20

Per ogni problema,non c’è da preoccuparsi c’è l’assicuzione Europa,manca qualche cosa?Avete un problema?niente paura arriva l’europa con una camionata di contante,contante che non si riesce ancora a contare.Per ora la contano e se lo contano loro.Ma, avete un problema?Niente problemi, arriva la cavalleria con sacchi pieni d’oro,arriva,bhe!Forse arriverà,ma arriverà certamente,niente paura,la tanta paura,la solita paura di chi aspetta che piova,mentre piove sempre sul bagnato come fosse un proverbio.

L’amore è.

Written By: bruno - Giu• 17•20

Nell’amore si incanalano anche le energie dell’aggressività. La stessa forza vitale che nutre l’odio e la sopraffazione, la ricerca di una metà di varia natura, tutto ciò che è libido. La differenza è nel fine, in cui questa energia si incanala e muta se stessa in qualcosa di sovrumano, di divino in senso reale, perchè l’amore, in tutte le sue forme ci mostra il volto di Dio.

Francesca Pierucci

Wiston Churchill

Written By: bruno - Giu• 16•20

Se c’è qualcuno che ha combattuto le dittature più feroci del secolo scoroso è proprio Wiston Churchill e si sono messi ad imbrattare la sua statua quasi si trattasse di preparare un “opera” per qualche museo d’arte contemporanea.Questi artisti di strada gruppuscoli,gruppi di invasati ignoranti hanno mano libera (nessuno li ferma)dando vita a tante azioni artistiche che i musei hanno già da tanto tempo consacrato.Bene,se questi abbattono criticamente i simboli di un passato sgradito,si abbattano anche altri simboli,simboli monumenti sgraditi anche loro per la falsa aura di cui si ammantano,buttiamo dalla finestra ad esempio qualche monumento al partigiano,a quei partigiani assassini ,che un assassino si annida in tutte le categorie di monumenti.E che fare di tutti i Gesù che imperano in ogni dove,Gesù che divide con le sue crociate ed è in odio ad altre religioni,buttiamoli anche loro,imbrattiamole sporchiamole di merda ah!Dimenticavo,è già stato fatto,è già stato fatto con l’applauso ed il consenso ,con tanto di benedizione di Padre Andrea Dell”Asta padre dell’arte contempranea per la chiesa.

A mio padre.

Written By: bruno - Giu• 16•20

Ora sei nell’infinito silenzio dell’incomprensibile rotto alle mie orecchie dai suoni insistenti del mondo che amasti, uccelli e alberi che frusciano al vento e ti sussurrarono di esserci sempre, di non risparmiarti. Non risparmiasti mai il tuo amore assiduo e aspro, come queste fonti di acqua montana conosciute insieme quando ero colma del mio tempo migliore. Camminasti instancabile le stesse mie vie coperte di sole, ispide di pioggia battente, tenere di acqua profumata di primavera. Questa città ti vide viaggiatore nel tuo essere piccolo e grande, deciso, ti vide camminatore silenzioso e attento, ti vide partecipe della sua bellezza di pietra viva. La tua mente acuta, la tua ironia sul mondo quale volo a me ignoto hanno cavalcato? dove ti rincorreranno i tuoi amati cipressi, dove i tetti capricciosi, dove le loro volute nel cielo azzurro di questo gomitolo di vie di insensata bellezza? Dove il gotico amato risplenderà ai tuoi occhi? Dove i tuoi passi veloci volti a una meta che solo tu conoscevi ti porteranno ora? Dove il tuo amore silenzioso potrà accarezzarmi e farmi sicura?

Francesca Pierucci

Con o senza Trump.

Written By: bruno - Giu• 15•20

Da quando furono rapiti e deportati non solo dai “bianchi” ma anche dagli arabi i negri d’Aemerica come schiavi (schiavitù che esiste tutt’oggi sotto cieli apparentemente democratici e “civili”),quegli schiavi furono merce,soltanto merce e bestie da soma per il paese in cui furono costretti vivere nella somma degradazione umana,degradazione che riguardava anche coloro che se ne consideravano “padroni”.Ebbene fin d’allora questi uomini donne e bambini vennero perseguitati e sono tutt’ora perseguitati,perseguitati da sempre ,come sempre ,tanto che qualcuno si ostina a circoscrivere come sommamente razzisti ,nonchè “nuovi”,gli atteggiamenti criminali di una polizia abborracciata prima ancora che razzista di questi giorni in America.I nemici di Trump hanno scelto questo vecchio liso ritornello,vecchio liso insoluto ritornello,per capirci,insoluto ieri come oggi e certamente come domani ,con o senza Trump.

Il bello.

Written By: bruno - Giu• 15•20

In Rescoe,”vie et pontificat de Leon decimo,tom.quarto,pag.235 si legge”:il Presidente Thou ed alcuni che l’accompagnavano,videro in Mantova il Cupido addormentato di Michelangelo, e lo lodarono sommamente.Fu loro mostrata poco dopo un altra figura ,una figura che rappresentava lo stesso soggetto,ma che era antica.Si dice che questi riconobbero o credettero di riconoscere immediatamente l’inferiorità dell’artista moderno,la cui opera a fronte dell’altra “sembrò un pozzo informe” e si vergognarono d’averlo prima tanto lodato.