Bibi e Israele.

Written By: bruno - Mag• 30•19

Bibi di nuovo alle elezioni per il mancato accordo sul suo governo,governo osteggiato dagli ortodossi che rifiutano il servizio militare.Oggi gli ortodossi pare siano il quaranta per cento della popolazione e sono il serbatoio più importate per le nascite,infatti pare che in media una famiglia ortodossa generi sei figli.Israele ha da sempre avuto problemi di carattere religioso ache per l’antichità quando si trattava di difendersi e combattere il sabato,cosa che a volte è stata superata,prendendo di sorpresa i propri nemici.Fra qualche anno Bibi o chi per lui rischia di trovarsi una popolazione ortodossa al cinquanta per cento che rifiuta di combattere ed è un problema non da poco di difficile soluzione anche sotto l’aspetto di legge.

Pallonate.

Written By: bruno - Mag• 29•19

Son contento di non aver visto la partita di pallone in Piazza Cavalli,contento perché credevo,mi ero illuso che,l’occupar la Piazza con pagliacciate “sportive” appartenessero solo alla passata sbracata amministrazioe di sinistra.anche se occorre prendere atto che, sinistra e destra sono solo un illusione ,i coglioni crescono,crescono indifferentemente a “destra e a sinistra,senza trascurare il centro”.Così questa giunta Barbieri si fa notare anche per questo suo atteggiamento sulle palle,atteggiamento che ha assorbito in toto (anche sic) il passato progetto sulla “cultura” spostandolo semplicemente nella sua amministrazione,facendone semplicemente una struttura manageriale,di sinistra,non avendo,questa giunta alcuna idea di cultura ( sua) che sappia ,ma sopratutto voglia reagire a settantacinque anni di dittatura, per quel che riguarda la cultura, dittatura di sinistra.E settantacinque anni sono molti,molti troppi ,fanno impallidire il ventennio fascista,direi che sono addirittura esagerati questi settantacinque anni in una società civile,democratica pluralista,sopratutto liberale che le palle gli girano ancora,ancora per l’orrore di un passato onnipresente ingombrante che non passa non passa mai,non passa più a dimostrazione che le città,le città in queste ultime elezioni sono state tutte o in gran parte inossidabili feudi del PD essendo queste,centri di servizi e di burocrati efficientissimi come ostriche a filtrar liquami.

Nardella,sindaco a Firenze.

Written By: bruno - Mag• 28•19

La Nazione cita Nardella,sindaco di Firenze come luminoso esempio della rinascita PD.Si,Nardella con il suo stronzo di bronzo in Piazza della Signoria ben rappresenta il suo primato.

De Mita Ciriaco.

Written By: bruno - Mag• 28•19

Bisogna dire che la carriera di Ciriaco De Mita è stata una bella e lunga carriera,da filosofo della Magna Grecia,come lo chiamava Agnelli a ,sindaco di Nusco,sindaco a 91 anni,in barba agli anni,in barba agli intrighi,sopravvissuto ai naufragi DC.Tornato al suo paese,dove suo padre mi pare facesse il barbiere,si è candidato sindaco ed è stato eletto sindaco a 91 anni senza nessun rimpianto per Roma.

Regime & TV.

Written By: bruno - Mag• 27•19

Ad elezioni avvenute per la TV è come non fossero avvenute,spazio a Zingaretti fratello del commissario,tolta la parola alla Meloni,l’Europa forte con Macron.Hanno vinto gli europeisti,tutto come prima,meglio di prima grazie ai verdi,il principato televisivo riscrive la “storia” e la cronaca a suo uso e consumo celebrando perdenti vincitori con una disinvoltura degna di questo suo lungo regime, eclissando così anche per durata il regime fascista.

Sicilia & articolo 48.

Written By: bruno - Mag• 27•19

Mi auguravo che la Sicilia capisse l’art. 48 ed invece nessuno crede più in niente…..pazienza ma così lamentarsi non serve a nessuno….l’espressione i propri convincimenti non manifestandoli faranno indietreggiare la Sicilia….è vero un detto siciliano che dice “più scuro di mezzanotte non può fari” tradotto più buio di mezzanotte non può fare…ma riflettete abbiamo e combattiamo sempre tante battaglie dalla criminalità alla meritocrazia in Sicilia perché oggi che ci è data la possibilità di esprimerci arretrate? L’essere siciliani si è ridotto ad un numero basso rispetto al tutto che ha fatto nella storia mah vergogna….come si può con questi risultati essere fieri della propria terra? Nemmeno tanti morti che hanno lottato se lo spiegherebbero….riflettete sul domani dei vostri figli o prevale l’egoismo dell’oggi? Non so oggi il siciliano per me è un dilemma.

Teresa Campagna.

Voto:forse che si forse che no.

Written By: bruno - Mag• 27•19

Crescita di Salvini e la Meloni che erano poi i due partiti potabili per un inversione europea,crollo dei cinquestelle che (estremizzando) con Pizzarotti (più Europa) ex cinquestelle, hanno mostrato in qualche modo il loro vero volto.La sopresa è la tenuta del PD , partito rimasto inspiegabilmente in piedi ,si pensa grazie al commissario Montalbano.I giochi comunque sono tutti aperti e si vedrà solo nei prossimi giorni chi gioca e chi può giocare.In Europa nasce il fenomeno verde,partito mediatico nato per pararsi il culo inquinando i “populismi”.

Sommi sacerdoti al tempo di Gesù.

Written By: bruno - Mag• 26•19

Furono sommi sacerdoti dalla nascita fino alla morte di Gesù di Nazareth:Boeto suocero di Erode (padre della seconda moglie),Mattia figlio di Teofilo,Giuseppe figlio di Ellem,Jozar,figlio di Boeto,Gesù (è un nome che ricorre spesso nel popolo ebraico) figlio di See,Josar,per la seconda volta,Anano o Anna,figlio di Sethi,Ismaele,figlio di Fabi,Eleazaro,figlio di Anano,Simone,figlio di Camitho e infine Giuseppe detto Caifas.

Sicilia Europa.

Written By: bruno - Mag• 26•19

Le votazioni Europeee in Sicilia con migliaia di votanti….era prevedibile….che sperare? Che chi ci rappresenti sia al di sopra delle parti perché solo così forse si penserà ai votanti alle persone e non alle vicende di partito.
Le vicende spero facciano pensare a migliorare perché questa Europa secondo me non và per niente bene per l’Italia.
Parlano dei debiti che ha l’Italia ma perché si non si parla di come l’italia insieme alla popolazione affronta il problema? È delle non possibilità che l’Europa ci da’??? Il prezzo più alto lo paga sempre il Sud sotto ogni aspetto.
Con tutto i siciliani attenendosi all’art. 48 della Costituzione Italiana vanno a votare e non per fare numero ma perché credono fermamente che l’Italia ed in particolare la Sicilia si meriti un posto in quanto Sud facente parte dell’Europa.

Teresa Campagna.

Pompeo il grande.

Written By: bruno - Mag• 26•19

E pensare che c’è tanta gente che se la tira,se la tira proprio, in piccolo o in grande,se la tira,se la tira con autoconvinzione come un naufrago attaccato,abbarbicato ad uno scoglio al suo scoglio che si da tuttavia un aria di “importanza”.In fondo tirarsela non fa mai male ,così non si vede aldilà delle proprie unghie e dello scoglio a cui ci si aggrappa.E pensare,pensare che Pompeo “il grande” se lo son trascinato per le palle lungo le spiagge d’Egitto,per le palle ,cosa che molti non hanno per essere a loro volta trascinati nonostante se la tirino se la tirino con autoconvinzione,attaccati aggrappati al loro scoglio.