Archive for aprile, 2018

A proposito del Pordenone.

Fastoso l’omaggio di Sforza al Pordenone,ricco di avvenimenti che,in concomitanza ne fanno un evento unico.E pensare che come il Guercino,il Pordenone è li tutti i santi giorni,li,troppo spesso trascurato negletto.Il Pordenone è ben più grande del Guercino come affreschista e,come tale è uno dei più grandi di tutti i secoli,interessante la tecnica che,una volta steso […]

Read the rest of this entry »

La via ,tante vie.

Vedere i tre volumi del Campi in vetrina da Stucchi in una edizione d’epoca mi ha come ipnotizzato,incantato, mentre guardavo attraverso il vetro le antiche pagine su cui,qualcuno aveva scritto a libro chiuso sulle pagine Campi a matita.I libri erano proprio tre, tre libri,compreso l’ultimo così ricco di notizie per quel che concerne la vita […]

Read the rest of this entry »

Perché chiudere la Ricci Oddi.

Sostenere oggi una galleria come la Ricci Oddi credo sia una impresa utopistica,una vera e propria utopia in un epoca che nega l’arte come arte,arte come l’abbiamo sempre conosciuta:capacità di trattare tutta una serie di tabù portati ad una subblime ambiguità per cui si presta all’interpretazione ed al contributo con diverse interpretazioni tutte errate ma,che […]

Read the rest of this entry »

Venditori geniali.

Certo che chi è riuscito a vendere la merda in scatola ,un taglio nella tela o un cesso devono essere stati dei geni,geni chi ce l’ha fatta a vendere tutta questa merda a gente che se la mette in casa ,nelle collezioni private e pubbliche,pagandola strapagandola solo in virtù di quello che qualcuno ha detto […]

Read the rest of this entry »

Saloth Sar.

E’ morto Saloth Sar alias Pol Pott,uno dei criminali più qualificati per dirigere un macello che,in nome di una sinistra ha bruciato libri assieme a chi sapesse appena scrivere o portasse solo gli occhiali.Pol Pott , vero sacerdote di Satana sulla terra, fa parte di quella schiera infernale che infesta anche alla luce del sole […]

Read the rest of this entry »

Stap by stap.

Oggi il problema di certi personaggi di politica e non,quasi pirandelliani è che non sanno cosa significhi lottare,non sanno cosa significhi missione,sanno solo che vogliono e pretendono tutto subito.Come se tutto si facesse su due piedi,come se,i desideri si avverassero per incanto,come se,la stessa città in cui loro vivono fosse stata fatta in un giorno,ecco […]

Read the rest of this entry »

Denis Verdini.

Occorre fare una rettifica:Verdini è molto più equilibrato di quel che si è detto e scritto di lui,le sue disanime oggettive che:” è in base il rapporto di forze che la politica dove prendere le sue decisioni”-su questo non ci piove.Il voto è stato quello che è stato,la campagna elettorale è stata anche lei quella […]

Read the rest of this entry »

Una vita violenta.

Ho rivisto per caso :”una vita violenta” di Pasolini,che è una Traviata al maschile,lui muore di tisi come l’altra,la Traviata di Verdi.Un film scarno,come è nello stile di Pasolini con finte botte,sarebbe stato meglio darsele più realistiche queste botte per renderlo più crudo,non ricordo quale colonna sonora abbia abbinato alle sue immagini il regista ed […]

Read the rest of this entry »

Ormai.

Ormai è del tutto chiaro,certo certissimo,ormai non sarà la bellezza no ,a salvare il mondo ma,a salvare il mondo,sarà ,ormai come sempre,come sempre, l’ipocrisia.

Read the rest of this entry »

No ,ad una nuova Sarajevo.

Questa guerra alle soglie di casa nostra deve avere qualche motivo misterioso per essere tutti i giorni pronta a scatenarne una mondiale.L’uso dei gas (posto che sia vero) non è sufficiente,anzi la direi una scusa,una scusa per mantenere la regione sotto pressione in un perenne irrisolvibile conflitto senza soluzione se non in lunghi, lunghissimi tempi […]

Read the rest of this entry »