Politici su FB.

Written By: bruno - Giu• 17•18

Una volta FB era pieno di sfigati,gente sola a cui tutti davano del coglione,coglioni zeppi di cani e gatti.E’ da un po’ di tempo che questa gattara coglionesca di FB è infestata da intrallazzatori politici che danno il tempo o, voliono segnare il tempo, dando un loro ritmo alla gattaia universale e al miagolare generale con i loro rutti,per cui ci si trova di botto dalla padella alla brace.

Il primo fu un ladrone.

Written By: bruno - Giu• 16•18

Interessandonmi sulle e delle cose religiose,spesso ho qualche contraddittorio,senza risposta da parte di Don Paolo di Bobbio,ultimamente,Don Paolo se ne è uscito con una paginetta di Pasolini che dichiarava il suo, suo amore per gli sconfitti a cui,il nostro Don Paolo, manco a dirlo, dava la sua piena approvazione che poi ,detta da Pasolini (uomo fuori allora dalla chiesa e fuori dal suo partito) pareva che ricalcalsse senza darlo a vedere un poco in chiave “laica” quello che dice tutti i santi giorni il nostro Papa Francesco ma che,scritta da Pasolini appariva ancora più convincente,essendo Pasolini uno sconfitto di successo,sconfitto di successo preso a bastonate e stirato sotto una macchina più e più volte per aver rotto le scatole a mezzzo mondo.Al che, ho fatto osservare (senza cattiveria) a Don Paolo che anche la chiesa è zeppa di falliti sgomitatotori,lo dice fra l’altro anche Papa Francesco e che, proprio la chiesa, quando fa qualche cosa chiede sempre a qualche Fondazione o a qualche “certificato simpatico cristiano o certificato ateo” il da farsi,cosa che di solito conferma che,questi certificati atei-cristiani sono proprio i classici “scofitti” sgomitatori per cui non bisogna guardare lontano per trovarne qualcuno.Don Paolo nella sua paziente saggezza non accetta le mie provocazioni,ma basti pensare al mondano gesuita Padre Andrea dell’Asta,con la sua arte cristiana tutta radical sic, dove basta la mossa concettuale per compiere l’opera di cui ne abbiamo pieni “significativi esempi” .Il fatto è che a me i preti e il Papa piacciono,piacciono e mi sento indegnamente inadeguatamente vicino proprio a loro ma ,devo subito aggiungere (certamente per mio demerito) che sento poco l’odore del gregge,sento piuttosto il solito equilibrato interesse a farla da padrona nella Chiesa,ragionevole equilibrato sensato interesse intendiamoci.Ricordo che (didaditticamente-sbagliando) anche San Pietro ha rinnegato il suo Messia,Messia anche Lui sconfitto e fallito , avendo scelto Pietro allora ,quello che scelgono alcuni ancora oggi il certo per l’incerto.Sopratutto bisognerebbe pacatamente ricordare che ,gli ultimi,gli ultimi i poveri, sono spesso proprio coloro che hanno o credono di avere “successo” nella vita,sono insomma costoro, coloro che hanno fallito e sono i più bisognosi di assistenza,non basta apparire o avere il cartellino al collo da povero per essere ufficialmente bollato e adottato.Sono invece ,quasi sempre proprio coloro che hanno “successo” gli auto-esclusi e secondo Papa Francesco anche i preti sono bisognosi di conforto per cui se, tutto questo all’argomento non bastasse,occorre ripetere che; le origini del Cristianesimo cominciano con Pietro che rinnegò il suo Maestro Gesù (il fallito) per ben tre volte assieme a i suoi discepoli e che , il primo,il primo di tutti,il primo a salire in cielo ,scelto da Gesù in Persona fu proprio uno dei due ladroni ;avendo costui ,molto probabilmente come tanti oggi interpretato il successo in modo ladrone per cui fu e venne crocefisso sul Calvario con Cristo ,tutti gli altri han dovuto attendere.

Il notaio.

Written By: bruno - Giu• 15•18

Fanno duecentomilalire disse- come per giustificarsi l’artigiano al ricco notaio che estrasse il denaro con indifferenza,quasi con fastidio.Sa-ci sono stati degli imprevisti,ho fatto il prezzo minimo che le potevo fare.Il notaio non guardò più nemmeno in faccia l’uomo dietro il banco sentendosi ancora più infastidito da tutte quelle lunghe inutili scuse e il denaro poi,il denaro a lui che importava,proprio niente.Anche se grave ,faceva le commissioni ancora lui,lui,lui per sentirsi per qualche istante ancora vivo,vivo anche ascoltando le queruli balbettate cerimonie di un artigiano ,un artigiano che vendeva al massimo prezzo quello che voleva fare apparire come giusto,giusto prezzo,anzi favorevole all’acquirente.Che volete importasse al notaio di quelle grosse monete rosse tirate fuori di colpo con fastidio indifferente,di monete non ne avrebbe più spese lui ,mai più,lui doveva morire, morire e lo sapeva,lo sapeva ,aveva solo qualche giorno ancora prima di essere chiuso per sempre,per sempre dimenticato in una bara.Così,ogni mattina,ancora passo durante la mia passeggiata ,passo davanti al grande palazzo di quel notaio,palazzo giallo con tanto di cortile e rampicanti verdi,sempreverdi anche in inverno.Oggi non vi abita più nessuno,nessuno che faccia il notaio,è passato tanto,tanto tempo ed è morto,morto anche l’artigiano,in questi giorni di quel giorno.

Francia-Italia.

Written By: bruno - Giu• 15•18

Senza chiedere scusa il presidente francese “Micron” apre le vomitevoli braccia all’Italia.

La Raggi.

Written By: bruno - Giu• 15•18

Non sono un cinquestelle e seguo questo governo con occhio simpaticamente critico,mi interessano i fatti ed osservo solo i fatti.Ieri ho visto uno stralcio della Raggi,sindaco di Roma da Vespa,ed ho visto la parte,casualmente che riguardava l’ultimo ennesimo ,non si sa nemmeno se definirlo scandalo romano ,essendo “lo scandalo”la norma.Ebbene in quell’intervista,in quel botta e risposta la Raggi non solo si è difesa,dichiarandosi fuori da ogni partita di quello scandalo ma si domandava e,domandava a Vespa perché per quello scandalo fosse stata chiamata proprio lei,lei che,con quella vicenda non aveva nulla a che fare.Ha spiegato buche verde pecore,ed è stata corretta convincente esaustiva,da qui si deduce che certi giornali sono finanziati solo per spandere merda e solo merda che poi è quello che lasciano e,purtroppo rimane come informazione.

Cagnetti d’Italia.

Written By: bruno - Giu• 14•18

Bhe!Una faccia di bronzo come la Francia ce ne vuole a trovarne una,comunque denota la deriva che la passata politica ha messo fra noi ed il resto dell’Europa (per non dire il mondo),Europa che non esiste,parlando ognuno dei propri interessi,sempre gli stessi,come i peccati.Il credito accumulato fin ora dai passati governi pare essere zero,zero che è quello che tocca ad appassionati zerbini dei nostri ex governi.Governi in livrea ,indifferenti alla gente del loro paese,indifferenti e offerenti invece il loro domestico scodinzolante felice guaito con la solita leccata di piedi e,qualche volta,quando le era concessa, una tantum, anche quella della mano di un servilismo,quello si, vomitevole.

Sputare sull’Europa.

Written By: bruno - Giu• 13•18

E’ perfino troppo banale parlare di Macron e soci,squallido,vomitevole.Macron dopo aver mangiato nel piatto Italia, affibbiandoci tutti gli sbarcati legali e non, invece di ringraziare sputa anche nel piatto.Sputa nel piatto dei servi sciocchi che pur di servire si lavano con gli sputi francesi,francesi che ne hanno fatto di tutti i colori,transfughi compresi per cui ci vorrebbe una nuova Noriberga per la Francia,dove,fra l’altro, oguno parla della sua patria senza mai chiamarla Europa.

La sinistra attacca.

Written By: bruno - Giu• 12•18

Salvini ha mandato da qualche altra parte la solita nave carica di venduti dalla mafia libica,ed è solo un confuso inizio (altre navi barche e bacchette sbarcano, vanno e vengono),un inizio ricco di vibranti proteste “umanistiche”,come se gli italiani,gli italiani stessi,quelli più indigenti non avessero bisogno di uguale umanesimo unito a fraterna accoglienza.La sinistra attacca (mai tante scemenze sono state spese,espresse dagli ex padroni d’Italia),la sinistra attacca,anche se farebbe meglio la sinistra più che attaccare a staccare,perché,perché qui suona stonato quell’antico detto che diceva ,rivolgendosi ai governanti di un tempo:”fate di meglio:date ai vostri sudditi il desiderio di restare nel vostro paese,e agli stranieri di venirci”.Mentre qui ,quasi tutti (i sudditi) vogliono scappare dal paese per quelli che ci vengono o vogliono venire.

Il poi.

Written By: bruno - Giu• 12•18

C’è sempre un poi,un poi che incombe,invece di :ad ogni azione corrisponde una reazione eguale e contraria si dovrebbe aggiungere,vero :ad ogni azione corrisponde una reazione ugale e contraria soggetta però al poi,come dire e allora?Questo poi è quello che ha guastato le feste all’uomo dalla sua nascita,in fondo la natura non illude proprio nessuno è l’uomo che la fraintendente ed è il suo fraintendimento che crea la storia e la stessa vita dell’uomo.Si fraitende il passato si fraitende il presente,l’oggi dico e il domani tutto,tutto destinato a finire nel buco nero del poi.

Il “mostro”.

Written By: bruno - Giu• 11•18

E va bene ci sono bambini e donna incinta sulla nave al largo di Malta,questi sono gli argomenti che toccano il cuore,uno strumento facile in mano a chi favorisce l’espatrio quasi sempre illegale a pagamento.Le donne gravide sono quelle che fanno più presa sulla popolazione,sopratutto come notizia efficace:perbacco,come si può tollerare che delle donne che devono partorire siano costrette sopra una nave in balia,ostaggio di Salvini?Salvini è un mostro,un uomo crudele,un insensibile,insensibile verso tutte quelle creature che aspettano solo di nascere,nascere,nascere.Se non fosse che questo è il solito ipocrita discorso quando si pensi che, in Italia,patria dei buonisti gli aborti che si praticano sono stati la bellezza di 87.637 ripeto 87.637 tutti bambini che dovevano nascere,nascere e non si trovavano in mare e non erano in balia del “mostro” Salvini.