Ognuno ha il suo segreto.

Written By: bruno - Apr• 18•19

Era oramai mattino tardi , mi aveva fatto vedere tutta la sua bella e grande tenuta verde,verde di alberi e campi,con imperatori romani di cemento allineati ai bordi fra i pioppi come numi del limite.in fondo tutte quelle brutte copie non stonavano nella ridondanza di verde e giallo,giallo paglierino sparso , immenso tappeto che fuggiva,fuggiva e si allungava infinito davanti, davanti agli occhi.No, non stonavano,il tempo aveva cosparso quelle auguste teste di una muffa scura che li faceva più vive,vive e vigili.Carletto venedomi dietro disse”:ed ora voglio dire,dire una confidenza,in confidenza,sempre se sei disposto ad ascoltarla -ed aperse la bocca mostrando il suo cavo buio quasi volesse tirare fuori da quel dentro , da quella carnosa profondità una preghiera,una supplica,un segreto,un segreto difficile soprtutto da pronunciare,una confidenza incomunicabile.Fu allora,proprio in quel momento che mi voltai girando le spalle alla sua bocca,quella bocca di cui avevo intravisto perfino la gola scura, desistetti e mi rigirai,mi girai di nuovo, fissandolo,sorprendendolo ora ,improvvisamente con due dita che gli cucivano la bocca,ora le cucivano le labbra, tenendole ben strette,strette, sotto due occhi,i suoi azzurri occhi, sbarrati.E quando,solo quando girai di nuovo a lui le spalle disse:”in Francia lo sanno,in Francia sanno tutto,tutto,tutto di quello che è successo a Parigi,a Parigi, ma i francesi sono furbi,furbi- e si tacque.Non risposi,non risposi nulla,continuai invece a camminare senza più girarmi,forse aveva ragione lui,forse no,forse,ma la cosa oramai non aveva alcuna importanza,proprio nessuna,nessunissima importanza.

Macron-Notre Dames.

Written By: bruno - Apr• 17•19

Si dice che Macron, per avere un pezzo nella storia assieme a Napoleone abbia incendiato Notre Dames,questo è l’unico evento degno di nota che sarà ricordato per il mandato del presidente francese assediato ,il sabato d’ogni settimana dai gilet gialli.L’incendio provvido cade fra l’altro sopra avvoltoi architetti e avvoltoi imprenditori attratti dal denaro che piove su quelle ceneri.Signori avvoltoi che vogliono rifare stravolgere, mettere la firma e infine guadagnare un po di gloria imperitura a spese di un bussolotto zeppo d’ipocrisia,d’ignoranza e tanta,tanta “religiosa” ostentata vanità.

Notre-Dames.

Written By: bruno - Apr• 16•19

Macron-in diretta ha detto fra le molte cose a proposito di Notre-Dames (in fiamme) che è il cuore della Francia e che è un monumento della letteratura,non un commento,non una parola,una sul suo simbolo cristiano,il resto dei commenti si è disinvoltamente espresso per il gran numero di turisti che la visitano.Una donnetta con un chioschetto nei suoi paraggi il lacrime implora di restaurala presto,presto,angosciata per i propri affari.Finalmente,qualcuno in coda alla notizia prega,inginocchiato prega,prega per una meta turistica in fiamme,e questo è il “cuore della Francia” che brucia.

Greta Thunberg.

Written By: bruno - Apr• 15•19

Greta Thunberg la sedicenne ecologa raccoglie i primi frutti,infatti in Europa sta avanzando un partito verde che,in Slovacchia ha eletto,a sorpresa la sua Presidente.Un partito verde sta prendendo corpo e forma contro i populismi,un partito verde che ha fatto da cassa di risonanza a Greta,facendola apparire così del tutta spontanea,perfina ingenua.Insomma di ingenuo in questo melmoso mondo c’è ben poco, ed un partito verde in Europa è la solita frittata davanti ad un globo fortemente inquinato e pulito da nessun verde.Inquinato e affumicato per interessi globali che trascendono la piccola Europa ma che fa comodo ai soliti signori, sopratutto al loro culetto poco ecologista, per il loro poco ecologista “seggiolino” europeo.

Papa Francesco.

Written By: bruno - Apr• 14•19

Il Papa che bacia i piedi al leader del sud sudan fa una certa impressione,appare un gesto esagerato anche se fatto nel nome della pace infatti”:rimanete in pace” è l’intenzione di Papa Francesco che compie quel gesto di un umiltà e sottomissione che lascia sbalorditi.Forse è il suo comprendere a fondo la fragilità umana che lo spinge a baciare i piedi di un politico,forse è nella speranza di ottenere la pace e la salvezza di tante vite in un conflitto sanguinoso che si trascina da tempo.Tuttavia appare quasi incomprensibile per chi ha visto altri papi sfilare anche in trono, con tanto di portantina.Questo improvviso moto di umana accondiscendenza del Papa non riesce e non convince nel suo intento comunicativo la maggior parte di credenti che lo guardano esterrefatti increduli, trovandolo inesplicabile incomprensibile facendone un simbolo di questo papato,un simbolo su cui meditare.

Vauro Senesi:qui si “ride”.

Written By: bruno - Apr• 13•19

La vignetta di Vauro (Vauro Senesi),che non si capisce bene dove sia stata pubblicata e dove, si vede un Cristo risorto trafitto da un proiettile israeliano per “commemorare le marce dei palestinesi” ha suscitato un certo prevedibile orrore,cosa che ha reso felice lo stesso,manco a dirlo, autore.Qualcuno ha scritto :perché al posto di Cristo non ha messo Maometto?-La cosa infatti sarebbe stata più logica,ma, meno efficace, sopratutto più pericolosa,per lui.Così con il suo Cristo “risorto” sparato, prende due piccioni con una fava:i Cristiani e gli ebrei, che poi Cristo ed ebrei sono della stessa pasta,quindi in poche parole spara agli ebrei,indicando un cecchino fuori campo che lui definisce ebreo (in una specie di suicidio collettivo ).Il gioco è li,li, tutto li,in quel cecchino ebreo,secondo Vauro Senesi quando il vero cecchino è lui,il vero cecchino che spara, armato del suo bavoso antisemitismo di maniera contro Israele è lui.Dopo secoli di vergognoso antisemitismo,antisemitismo bavoso e di maniera, Vauro Senesi in “arte” Vauro è una paglizza in quell’universo che la storia ha descritto come:”la banalità del male”.

Fermatevi!

Written By: bruno - Apr• 12•19

Non so chi è andato,non ricordo chi è andato da Trump in America lamentando la deriva italiana della commissione europea ed ha lanciato l’atroce messaggio:fermatevi italiani,che poi è un poco la frase che gli austriaci lanciavano verso i nostri fanti che si facevano ammazzare come mosche nella prima guerra mondiale.Fermatevi,gridano univoci i giornali d’Italia contro la manovra giallo-verde,fermatevi,strillano le televisioni in preda all’isterismo pre elettorale.Il mondo si alza con qualche inquietudine in più , fomentato dal calore mediatico visto che anche Assange viene buttato fuori dall’ambasciata a Londra e immediatamente arrestato, mentre il generale Haftar in Libia vuole chiudere la partita con il suo rivale,in tutto questo piccolo caos si apprende fra l’altro che alla sonda Israeliana che puntava sulla luna è mancato il motore fra la gioia di tutti i filo-palestinesi che esultamo a loro modo come imbecilli con la frase:”non ci sono bambini da uccidere sulla luna”,riferendosi a quei disgraziati padri e madri (palestinesi) che portano anche la prole all’attacco di israele,incuranti della loro morte,anzi fregiandosene come un merito,mentre sarebbero loro,loro da spedire sulla luna.

Il Papa emerito.

Written By: bruno - Apr• 12•19

Il Papa ,Il Papa emerito mette il dito nella piaga,nella piaga della pedofilia specialmente quella dei religiosi che, gente della mia età l’ha vissuta come un fenomeno normale,normalmente taciuto,c’erano fior di preti di dominio popolare,dico,lo sapevano tutti,che si abbandonavano alla omosessualità più plateale senza che nessuno facesse una piega,come,in quel tempo c’erano madri puttane che esercitavo il mestiere senza che nessuno avesse qualche cosa da eccepire,era la vita.Un bambino imparava a difendersi da solo,come da solo, imparava a nuotare.Le esagerazioni venivano bollate,quello che oggi è divenuto normale veniva bollato più in modo rituale che reale dalla gente .E,quello che oggi si definisce scandaloso,lo si evitava,lo si lasciava ad altri,qualcuno dice che tutto quello che oggi sembra una sorpresa esiste ed esisteva fin dalprincipio del mondo fate voi.

La flotta Partenopea.

Written By: bruno - Apr• 11•19

Ci mancava la flotta partenopea di De Magistris ,ex magistrato ed ora sindaco di Napoli,ci mancava proprio una flotta come quella per andare a recuperare naufraghi nell’immenso mare e portarli infine in salvo nel golfo di Posillipo.Così De Magistris, con tutti i problemi che tiene nella sua città potrebbe , per incanto risolverli,risolverli travestendo da naufraghi tutti i problemi di Napoli farli portare al largo,al largo,nell’immenso mare,per poi riportarli sulla terra ferma salutato come salvatore,questo dopo aver incassato per i suoi “naufraghi” partenopei quello che si da generalmente a coloro,a coloro che si autoaffondano, nell’immenso mare.

Piacenza, una giunta d’ombre.

Written By: bruno - Apr• 10•19

La sindaca di Piacenza prende come braccio destro un braccio destro della passata giunta guidata da Reggi,Reggi PD,uno (Reggi) delle braccia destre di Renzi ,con la motivazione (secondo il giornale locale):”non mi interessa per chi vota (il mio braccio destro sic)”.Ma Lei, a Lei signora sindaca potrà anche non importare un tubo per chi vota la sua assistente ma ,a quelli che hanno votato questa giunta ridotta ad un teatro d’ombre,importa ,importa, eccome se importa e non è che dopo un Renzi ci salta fuori a Piacenza una Renza.