L’Italia che si oppone.

Written By: bruno - Nov• 10•18

Si dice che non c’è più opposizione a questo governo,nessuna opposizione ,e si indica ora questo ora quel perdente o escluso,incapace ,secondo molti di non fare alcuna opposizione al governo ma qui mi pare che l’opposizione la fanno un poco tutti,tutti quegli organi stampa e ordini professionali che non si autoescludono mai dalle competizioni fatte per conto terzi o pro domo propria.Non desidero ,che non competenza né tempo per approfondire le diverse divergenze nelle diverse proposte di legge,ma qui,qui, l’opposizione,quella opposizione con la o maiuscola che tutti invocano, ha formato un esercito,ua vera e propria armata che si affaccia dalle pagine e dagli schermi televisivi,impetuosa e tenace,visibile e sempre presente ,vuoi vedere che si tratta del solito governo ombra?

Exspress e Polexit.

Written By: bruno - Nov• 09•18

Pare, lo scrive l’Express che, la Polonia sia sul punto per uscire dall’europa.La Polonia che aveva conservato nonostante il suo ingresso nella Comunità Europea la sua moneta corrente,come aveva fatto d’altronde l’Inghilterra.Ricordo che a suo tempo conoscendo molti polacchi mi chiedevano cosa pensassi dell’Europa a cui rispondevo quello che tutti sanno perché lo scrivo tutti i giorni , giudicai quindi ottima la loro idea di conservare almeno la propria moneta nazionale,poi con il tempo,se non subito, si sono messi in posizione di guardia,una guardia che, se fosse vero quello che scrive l’Exspress mette oggi la Polonia in posizione di scontro con Bruxelles dando vita dopo la Brexit,la Polexit come fosse un exit di sicurezza qualunque.

Umani occhiali.

Written By: bruno - Nov• 08•18

Si pigia sul tasto dell’invasione o invasioni,Trump e l’Europa si dicono o sono dette vittime di paure inesistenti che giocano sulle paure della gente di essere invasi.Occorre dire subito che una piccola folla di migranti punta sull’America vantando diritti metafisici,diritti che di solito i popoli si sono conquistati anche e sopratutto nel sangue.La stessa cosa accade per l’Europa colta di sorpresa da un flusso migratorio senza precedenti a spese del cittadino ,accolto a braccia aperta da parte della chiesa ma sopratutto da coloro che ci speculano con il loro interessato umanesimo.Bene, tutto questo è detto un falso problema (come si diceva una volta),una colossale balla ad uso elettorale e, se questo è vero,ma se questo è vero invertiamo l’ordine delle migrazioni e presentiamoci tutti,pensionati e disoccupati d’Italia e d’Europa alle porte, che ne so,diciamone una caso,presentiamoci alle porte dell’Arabia Saudita o in qualche zona come quella irrorata di petrolio e facciamo la prova per vedere se l’assunto delle migrazioni è visto con lo stesso paio di “umani”occhiali,quelli che usano sopratutto qui in italia e in Europa lasciando perdere l’America.

Medio termine.

Written By: bruno - Nov• 07•18

C’era già chi suonava la marcia funebre per Trump,chi assoldava addirittura il Te Deum,ipotecandolo per una auspicata sconfitta del Presidente degli Stati Uniti.Insomma grandi speranze e scongiuri per la fine dell’epoca Trump ma a ben guardare queste elezioni di medio termine americane hanno solo rafforzato i democratici al livello di fare qualche piccolo sgambetto al Presidente,altroché ondata democratica di rinnovamento, altroché marcia funebre ,il Te Deum ,a dispetto di molti,lo intona Trump.

Son solo morti.

Written By: bruno - Nov• 06•18

In fondo il nostro passato,con tutta la sua civiltà o inciviltà è stato fatto da gente morta e solo di morti parliamo,ne parliamo come fossero vivi,quando tanta ,ma tanta gente (valli a capire) non vede l’ora di morire per capire se parleranno ancora di loro,di loro da morti,da morti come fossero vivi.E’ una delle illusioni della nostra civiltà credersi vivo al solo pronunciare il proprio nome,come se, pronunciando il proprio o,un qualsiasi nome e cognome facesse o potesse rescuscitare qualcuno in carne ed ossa,quasi fosse Lazzaro.

Il clima.

Written By: bruno - Nov• 05•18

Gira la voce ( a cui non credo) di una guerra climatica contro l’Italia, e qui salta fuori anche il solito Soros & c.Se fosse vero sarebbe una cosa meravigliosa,una meravilgia che l’uomo abbia scoperto il dominio del clima,sarebbe una bella novità,un passo avanti nella scienza anche a scapito dell’Italia,l’Italia che in fondo è una nazioncina,piccina piccina,il mondo può girare con un stivale in meno senza zoppicare o zoppicare troppo che importa l’importante è che giri.Una scoperta è sempre una scoperta,pensate a tutti quei deserti che una volta erano foreste tropicali,potrebbero rifiorire tutti,ossigenarsi liberarsi finalmente da tutta quella sabbia che fra l’altro,quella sabbia ti entra anche nelle orecchie e negli occhi,pensateci,pensateci bene un mondo senza sabbia negli occhi sarebbe un mondo nuovo,un bellissimo mondo.

Informazione & informazione.

Written By: bruno - Nov• 04•18

Una notizia,una notizia ha importanza nello spazio in cui si mette e come si mette,una notizia fosse anche la più rimasticata prende vigore dall’apparenza e dalla sistematica ripetizione o messa in onda anche stampata,questo è lampante e non occorre penso ripeterlo.Ad esempio,l’Annuziata,come altri personaggi televisivi fanno trasmissioni copia incolla del PD o di un certo PD,quello che colpisce in questa signora,come colpisce quello che altri signori fanno, è una riproduzione plastica di quello che avviene nel parlamento per bocca del PD o di un certo PD.Si dirà che è opportuno fare divulgazione di quello che si dibatte anche nel parlamento da parte del PD, e questo viene ascritto alla libertà di pensiero e di stampa, ma il fatto è che,purtroppo,purtroppo si avverte in questa simil- libertà un eco poco originale per non dire servile impostazione priva come tale di una qualsiasi autentica individuale libertà,il che rende pieno di doppie triple ripetute argomentazioni l’informazione stessa come avviene del resto ad una qualsiasi etichetta pubblicitaria, informazione con le sue belle ripetizioni ad uso e consumo della notizia come prodotto secondo l’uso e ,per dare alla notizia stessa lo spazio che merita una merceficazione qualunque di un prodotto qualunque secondo la “libertà” dei pubblicitari.

Reddito di cittadinanza.

Written By: bruno - Nov• 03•18

E’ vero questo reddito di cittadinanza è farraginoso per quanto necessario a certe fascie di popolazione,ma quando si detta una regola generale il particolare la fa da padrone,il furbo,lo scafato,l’ingegnoso regnano attraverso le regole generali mentre troppi tanti sono i casi particolari in cui dovrebbe essere applicato e vengono inevitabilmente soppraffatti dalla regola generale ad uso di legulei,impostori e parassiti di ogni regime.C’è gente che si arrichise anche e sopratutto con i poveri e questa si,si che è una regola generale a cui nessun povero sfugge.

Perchè Trump ha ragione.

Written By: bruno - Nov• 02•18

Questa storia che uno sta male a casa sua,sta male nella sua città o nella sua nazione,prende armi e bagagli e s’avvia verso la nazione o la casa più “fertile” e lo fa, così di punto in bianco con figli piccoli al seguito,senza i relativi documenti per l’espatrio ,con la certezza di godere anche lui o lei della medesima condizione di vita della nazione verso cui si dirige fa i conti senza l’oste.Irresponsabilmente espone bambini e bambine vecchi e malati ad un viaggio incerto,improbabile,dettato da certa ignoranza o credulità verso un buono a disposizione di chi ne ha e dovrebbe offrirlo.Prima di migrare ci vogliono quei documenti che permettano l’immigrazione e ,posto che questi non vi siano non possiamo migrare, non possiamo andare o cercare lavoro da una qualsiasi parte perché,da una qualsiasi parte è sempre stato così.Oggi,per cecità o stupidità va di moda incolonnarsi anche in parecchie migliaia di persone per andare,andare dove l’erba del vicino è più verde.La stampa la TV i mezzi di comunicazione elogiano tutti questi irresponsabili genitori che s’avviano con i loro piccoli verso un confine che,per oltrepassarlo esige una burocrazia documentale,”burocrazia” documentale da sempre in uso e da chi ne è provvisto valida per semplice esibizione.Ma se,se un armata si avvia, certa con il suo peccato originale,quello lasciato in patria e lasciato così come l’hanno trovato e fuggito nella loro ostile patria,per trovarne uno,o una di patria,una bell’e fatta ,trovare insomma la pappa nella nuova patria belle e fatta per togliersi il gusto di non fare nulla nel loro paese,in questo caso la si può chiamare invasione,invasione di una moltitudine in cerca di una qualche civile “comodità” che non ha fatto nulla o poco per conquistarsi una sua “comodità” nella sua vera Patria.

Una fuga.

Written By: bruno - Nov• 01•18

Fuggire dalla suocera,come quel siciliano che in Scozia mi pare ,si sia fatto trovare mentre vagava smemorato belbettante in scorretto inglese e una qualche parola incomprensibile per cui non si poteva accertare né chi fosse né da dove venisse,sopratutto dove dovesse andare.Ebbene dopo qualche tempo si è scoperto che lo smemorato era un siciliano in fuga dalla suocera (dice lui) ma,a questo punto credo in fuga anche dalla moglie e dalla famiglia tutta.Accertata finalmente l’identità ,chiarito il risvolto della vicenda non gli resta che tentare con l’azaimer come ultima risorsa nella fuga.