Notizie & notizie.

Written By: bruno - Dic• 04•18

Oggi i giornali quasi in coro aprono sul padre di Di Maio, e l’ex “spelacchio” di Roma,mentre da noi appare sui palcoscenico l’elefante del tunisino Annibale, operazione da un milione di euro (secondo il quotidiano locale) avviata dalla Fondazione per celebrare uno dei tanti nemici di Roma comincia da qui ,tanto per commemorare e illuminare la storia “patria”, posto che avere una patria sia ancora di un qualche valore.Questo significa che Di Maio padre,secondo i giornali parla di Di Maio figlio sul governo d’Italia mentre l’albero di Roma parla di Roma e del suo sindaco o sindaca, da noi,da noi invece un tunisino attraversando un fiume gettò le fondamenta di come spendere soldi per amore patrio,ovvero di quando la patria era in balia di tunisini e dei loro elefanti,non come quelli di oggi che attraversano lo stesso suolo senza elefanti (sic).

C’è sempre un Bixio.

Written By: bruno - Dic• 03•18

Non tutto è possibile si vede dallo slancio di Garibaldi in Sicilia ed il braccio duro sanguinolento di Bixio che corregge sfrangia mette ordine in quell’unificazione d’Italia aiutata dall’Inghilterra.In ogni programma c’è sempre un limite o dei limiti (un Bixio),limiti che non corrispondono alle parole ed agli slanci di propaganda,questo si sa è il limite della politica il limite di tutte e di ogni politica,di tutti e di ogni programma.Le cose non sono mai come quelle che si desiderano,ma sono solo quelle,quelle che ci appaiono, esattamente come appaiono con le loro fregature, i loro limiti,le loro quotidianità,proprio come quelle di tutti i giorni mentre quella ,quella che con entusiasmo si voleva,si voleva costi quel che costi,si voleva diversa, diversa ,diversa, sopratutto senza un Bixio quella, non si avvera mai ve l’assicuro,mai.

La “manovra”.

Written By: bruno - Dic• 02•18

L’Annunziata ha attaccato ancora,ancora con la manovra,la “manovra” quella più manovrata chiacchierata d’Italia se non di tutta Europa,quell’Europa che prende a calci in culo Macron senza tanti complimenti , con manovre semplici,semplici,si direbbe alla maniera antica,dandosi botte da orbi mentre noi qui cavilliamo alla maniera dei bizantini i pro e i contro.Giusta sbagliata questa manovra?Se è discreta la si faccia altrimenti la si butti senza tanti complimenti, la si butti nel cesso e buona notte,togliendo ogni superflua materia di lavoro all’Annunziata concedendogli così finalmente le ferie o argomenti meno pesti.

La solita storia.

Written By: bruno - Dic• 01•18

Il mondo non cambia mai e chi dice che la storia è maestra di vita per cui chi non la conosce è destinata a ripeterla(la storia qualche volta si condanna sempre a posteriori) ,per costoro ma non solo, riprendiamo un commento del tempo di Nerone scritto da Giuseppe Flavio in “Antichità giudaiche” :Di qui si vede a qual grado di temerarietà gli uomini sono condotti per amore dell’ambizione e del potere,e affinché questi non vadano ad altri;perché l’ambizione di averli passa attraverso innumerevoli atti malvagi (sic),e il timore di perderli porta a mantenere il possesso con azioni ancora più perverse;poiché,a loro modo di giudicare non v’è maggior sfortuna di quella di ottenere un grande grado di autorità e poi perderlo,dopo che si era preso gusto ai benefici che ne derivano;essendo questo una sciagutra ancora maggiore,così van macchinando e arrischiando atti sempre piùspietati,nel timore di perdere quello che hanno”.La Storia ,prima di Giuseppe Flavio e dopo di lui,non ha cambiato nulla e nessuno,la storia aderisce ad un ripetitivo modello per essere descritta senza nessuna variante appunto come storia,la solita storia.

Senza essere cinquestelle.

Written By: bruno - Nov• 30•18

E se la prendono,se la prendono con un muratore,il padre di un muratore,se la prendono con quattro baracche fatiscenti,”s’indignano” i piccoli grandi erodi del lusso e del vizio,questi nuovi erodi che, come vecchi satrapi hanno ballato e visto ballare nell’ombelico del furto delle loro baiadere immonde il loro vizio antico.E se la prendono, con la parola onestà di cui disconoscono e non conoscono non hanno mai conosciuto o attribuito valore,onestà che solo ora ora gridano,gridano, in faccia ad un Italia che fatica,un Italia di poveri guadagni ,fatta da impoveriti lavoratori disoccupati,quella che loro hanno tassato tartassato spremuto munto fino all’ultima goccia,fino all’ultima lacrima, avidi ladri favoriti dall’impunità di stato,mentre fra tutti costoro brilla per le offese fatte ai lavoratori un inspiegabile PD,inspiegabile imbarazzante ex “partito dei lavoratori” ,sic.

Incerti del mestiere.

Written By: bruno - Nov• 29•18

Un ladro,due ladri vanno a rubare,il padrone di casa li sorprende spara ad una gamba ad uno dei ladri e questi muore,muore per dissanguamento avendo il proiettile colpito un aorta.Di tutta questa vicenda si evince che il ladro morto per sua sfortuna è stato davvero sfortunato perché se arrestato sarebbe stato libero il giorno dopo di rubare ma,se per sua somma “sfortuna” fosse apparso anche davanti ad un giudice in un qualsiasi tribunale avrebbe certamente potuto chiedere i danni per le ferite subite durante il furto.

Sicily Over Trail.

Written By: bruno - Nov• 28•18

Il 27 Novembre è stato siglato tra il Presidente della Sicily Over Trail,avv. Francesco Paolo Rubino,il Commissario straordinario dell’Ente Parco dei Sicani e l’assessorato Regionale Territorio e Ambiente per una nuova forma di Turismo rurale su moto entrofuoristrada (C.D.maxienduro).Il progetto prevede di volere coinvolgere uomini e donne che,con spirito di avventura ed adattamento gireranno il territorio alla scoperta di natura,cultura ed enogastronomia tipica dei Monti Sicani.L’Associazione Sicily Over trail con grande professionalità esperienza ed entusiasmo istruiscono corsi di base per coloro che vogliono utilizzare la moto in fuoristrada per fare di questo non solo sport ma anche valorizzazione del Parco naturale dei Monti Sicani,promuovendo un territorio che merita consapevolezza per bellezza nell’essere conosciuto ed apprprezzato.Il Presidente della Sicily Over Trail auspica che altri Enti che si occupano della gestione delle aree naturali possano aderire alla suddetta proposta.

Teresa Campagna.

Congresso PD.

Written By: bruno - Nov• 27•18

Il PD vuole fare un congresso,desidera varare un congresso con ben setto od otto candidati alla segreteria,nessuno di questi candidati ha un qualche programma , non sa che fare se non sedersi sopra una poltrona,quando per informarsi su future strategie basterebbe ascoltare le opposizioni,non quelle interne che contano un fico secco affogato in una indecisione oramai quinquennale ma i loro avversari,i quali hanno indicato a al PD con i loro soci e iscritti simpatizzanti compresi di “andasselo a pià”.

Landini.

Written By: bruno - Nov• 26•18

Landini, il tribuno del popolo ha ritirato gli aculei e come probabile candidato segretario della CGL si è fatto governativo alla PD,anche se non partecipa alle primarie come afferma dall’Annunziata.Un vero dinosauro dei quadri intermedi che,come dinosauro vuole essere accettato dalla solita maggioranza autoreferenziale.Landini rivendica la priorità delle intermediazioni,quelle della politica e del sindacato,sindacato completamento scomparso durante gli anni di regime alla Monti.Lui,solo oggi, con il governo giallo verde si fa avanti,lui e la sua armata brancaleone strapagata e in gran parte nullafacente d’altronde che volevate aspettarvi dalle intermediazioni silenziose di regime,potevano solo partorire o rescuscitare un Landini che nella sua sparata finale dall’Annunziata figlia di un sindacalista ha detto, dopo aver bocciato tutte le manovre di governo, a proposito della legittima difesa che ora,ora questo governo del nulla ,e dopo tanta violenza sulle donne vuole armare anche la gente.Landini,questo governo vuole armare la gente per la difesa della famiglia e delle donne,non per ammazzarle come le fa ammazzare e torturare il tuo sinistrismo d’accatto.

Donne.

Written By: bruno - Nov• 25•18

Sarà ,ma per quanto si possa essere d’accordo sulle diverse giornate che riguardano le lotte contro una qualche ingiustizia,come questa sulle donne hanno i loro lati oscuri.Sarà,ma il commemorarle,l’sprimerle sembra espressione invece di incapacità,piuttosto che di solidarietà,finiscono per incorniciare piuttosto che eliminare,esaltare,piuttosto che reprimere,reprimere la violenza che spesso o qualche volta abbiamo anche sotto gli occhi e a cui, qualche volta o spesso assistiamo passivamente senza voler drammatizzare,contando o semplicemente contandola come una semplice espressione verbale o scatto d’ira.In realtà anche la violenza, la violenza sulle donne in particolare trascende le regole generali,non si incanala,non può incanalarsi essendo per sé stessa un espressione bestiale fuori da ogni regola e che si esprime purtroppo in contesti condivisi ed è infatti questa passiva condivisione che colpisce e lascia perplessi.