Universo.

Written By: bruno - Giu• 10•18

Se l’universo ci appare così grande e infinito significa che deve essere in realtà molto piccolo.

Migranti.

Written By: bruno - Giu• 10•18

Se nessun governo ,nemmeno Salvini riesce ad impedire la tratta dei migranti significa che questo traffico non è soggetto ad alcun governo per cui la cosa si aggrava e carica di maggiori responsabilità a livello inaternazionale.

Telimar.

Written By: bruno - Giu• 10•18

Per i 30 anni del Telimar è stato creato un “Defile Cocktail Party” davvero unico in uno scenario mozzafiato al tramonto.Il Presidente,Marcello Giliberti ed il vicepresidente Federica Ciliberti continuano ad impegnarsi a distanza di anni con professionalità,impegno e passione al circolo ed ai loro utenti.In questa serata,serena e meravigliosa è stat organizzata con la collaborazione e la direzione di Luca Lo Bosco:ovviamente non potevano mancare gli under 20 della pallanuoto,sport che da sempre con costanza ed impegno porta buoni risultati a livelli nazionali e internazionali che danno lustro al Telimar.E che dire del Presidente,Marcello Gilberto che mantiene lo stesso entusiasmo e la stessa grinta,sarà proprio questa sua caratteristica che anche oggi fa crescere di fama il Telimar.

Teresa Campagna.

Arte & c.

Written By: bruno - Giu• 09•18

“Un eccelente critico sarebbe un artista che avesse molta scienza e molto gusto,senza pregiudizi e senza invidia,ed è difficile da trovare”.Ed è altrettanto vero,verissimo che gli artisti sono giudici competenti dell’arte;ma questi giudici competenti sono quasi sempre dei giudici corrotti.

“Ali per volare”.

Written By: bruno - Giu• 08•18

Giorno 7 Giugno alle 21 al Teatro Sant’Eugenio Papa,è stata fatta una raccolta a Palermo di fondi da:”ali per volare” creata da Rino Martinez palermitano,per la malnutrizione in Congo.Durante la serata a sostenere il progetto erano presenti diversi artisti;ospite d’occasione che collabora con Rino Martinez il Primario di malnutrizione ed Hiv pediatrica il dottor Luobove.Ad oggi sono state salvate con il lavoro costante e continiuato di Rino Martinez diverse vite umane all’interno della foresta equatoriale congolese dove vivono gruppi in via di estinzione e dove non c’è nessuna realtà che opera all’interno.Per quanto riguarda il resto del mondo,circa il novanta percento dei fondi per la cooperazione internazionale non sono nemmeno arrivati e,altra cosa di primaria importanza non arriva nemmeno il latte dalle grandi organizzazioni internazionali.Rino Martinez con il dottor Loubove cercano di aiutare quelle popolazioni insegnandogli anche efficaci norme igieniche.La missione di questi due personaggi va oltre ogni immaginazione poiché,oltre ad uno spirito caritatevole cercano di dare speranza a popoli orami quasi del tutto abbandonati.

Teresa Campagna.

Furti & furti.

Written By: bruno - Giu• 07•18

Già scarcerate le ladre che hanno commesso un furto nella casa del sindaco di Milano Sala,nasce la bagarre,e non si capisce bene perché,non vengono forse generalmente prese e immediatemnete scarcerate le ladre-ladri che compiono furti?Il sindaco Sala di Milano,dia il buon esempio,si metta in coda.
N.B. Il cognome Sala che molti portano, proviene ,per alcuni di loro da una dinastia di schiavi importati dai Farnese , che si chiamavano Salah e che per italianizzarli è stato tolto semplicemente l’h finale,lo si riferisce per semplice curiosità e non ha certamente nulla a che fare con il sindaco di Milano.

Facce da PD.

Written By: bruno - Giu• 07•18

Le facce del PD,mentre ascoltano i programmi del governo giallo-verde sono da antologia,una rassegna di chi ha ingoiato o sta ingoiando il rospo che non riesce ad ingoiare,fra l’incredulo e l’esterrefatto.Per una volta stanno ad ascoltare,ascoltano impietriti quello che hanno fatto,sopratutto quello che non hanno fatto con l’aria incredula di colui che si pensava una razza impunita non punibile.E’ come un sogno quello che si materializza davanti a loro,sogno condito di parole precise (che forse resteranno tali) ma,che hanno tuttavia il potere di incidere su quei volti pietrificati solchi aridamente nuovi,sconosciuti,sorrisi spenti,morti sulle labbra,ancor prima nascere.

Antropomorfismo della Segre.

Written By: bruno - Giu• 06•18

Nulla da eccepire sul discorso di Liliana Segre sul razzismo e razzismi dei suoi tempi,anche se,nessuna fabbrica della morte è accesa in Europa,sopratutto in Italia.Questi che entrano,fra l’altro sono dichiaratamente anti- israeliani strumentalizzati dai buoni a spese altrui , che li usano in questo senso.Nulla da eccepire dunque sulla Segre,la sua analisi è corretta ma,purtroppo datata,avulsa dalla realtà,esprime un vecchio concetto di antropomorfo antifascismo Renziano,che è una contraddizione in termini,una specie di mostruosità politica,per dirla con Togliatti ( figura a lei certamente cara) una cosa metà uccello metà topo riferendosi al pipistrello come connubio politico.

Costi non solo umani.

Written By: bruno - Giu• 05•18

Essere d’accordo o meno sul nuovo governo ha poco senso,occorre tuttavia ammenttere che finalmente,almeno a parole,perché i fatti costano una montagna di soldi per mandare a casa coloro che non potevano entrare nel “libero” bel paese di Renzi.Qualche nuova,consolante parola finamente si sente e,a volte una parola basta, è già qualche cosa ma,una parola da anche la vera dimensione, il danno provocato dai passati governi non solo in materia di calpestata umanità verso coloro che hanno illuso,ma quanto ci costi ora quanto costi a noi quella politica scriteriata senza senso,come se il mondo fosse improvvisamente impazzito facendo venire donne uomini e bambini,tutti in Italia,tutti qui,stranamente tutti qui,dove stanno,quando gli va bene peggio di dove stavano,sopratutto perché non si sono rivolti ai ricchi stati arabi che li circondano.

Vittorio Sgarbi.

Written By: bruno - Giu• 04•18

Di Sgarbi,Vittorio Sgarbi si può dir tutto,d’altronde è proprio lui che con il suo temperamento sopra le righe eccita gli animi e le proteste o le approvazioni,quindi può piacere cone non piacere affatto,come sempre è questione di punti di vista.Ma, vedere,leggere ,sul quotidiano Libertà una lettera al Direttore dove si recensisce(si fa per dire),si recensise l’ultima fatica di Sgarbi per la sempre meritoria Banca di Piacenza su Ghittoni e il Genovesino lascia di stucco.Un giornale,un giornale di qualsiasi tendenza politica sia,o anche semplicemente a qualsiasi opionine appartenga dovrebbe avere l’obbligo di recensire uno studio sul Genovesino e Ghittoni a piena pagina,prendere atto delle riflessioni e dei giudizi che un qualsiasi studioso,e qui particolarmente Sgarbi, mette nei suoi libri per Piacenza.Mettersi all’angolo, e fare la cassa di risonanza della sola Fondazione dovrebbe essere l’ultimo dei problemi per un quotidiano che,non dimentichiamolo, è un prodotto industriale e, come progetto industriale deve lavorare sulla diversità e sulle diverse opportunità che non solo la cultura offre alla città.Mettere una recensione al rango di lettera al Dierettore,quella sul Genovesino e Ghittoni è umiliante,umiliate per un quotidiano come Libertà che occorre specificare ha fatto anche un poco la storia di Picenza,peccato.