Archive for agosto, 2013

Piacenza:registri popolazione,1817-18.

Casa di tolleranza da, un censimento dei primi dell’ottocento,via Lampugnani n°8 , in Piacenza.La casa è condotta da Santi Camilla 45 anni di Bologna assieme al padre Gaetano di 75 anni.Le ragazze si chiamano;Gallesi Rosa 23 anni(non c’è luogo di provenienza),Grandi Teresa di Genova ,18 anni,Salari Emma,19 anni  Genova,Casella Marietta,23 anni di Parma,Dallacasa Teresa,anni 20,Bologna.Casella  […]

Read the rest of this entry »

Sotto il fuoco di un governo “amico”.

Il governo Letta è riuscito nell’intento di superare la crisi,come un esercito “amico” che si rispetti,non prendera’ piu’ i cittadini di fronte,li prendera’ alle spalle,mentre davanti un attempato generale guida l’assalto,  Napolitano.

Read the rest of this entry »

La chiesa è una,anzi due,forse tre.

Credo che le chiese siano piu d’una,di quella Cattolica intendo,una, pratica il Vangelo,istruisce i giovani alla Catechesi,segue le orme di Cristo.Poi, una seconda,proiettata nel mercato  dell’architettura e nella comunicazione, “arte” per i fedeli che, sguazza nel secolarismo mercantile,sbracandosi nel filone degli “artisti di successo”,successo in un secolo dove l’arte Sacra non ha alcuna ragione di […]

Read the rest of this entry »

Israele.

Con tutta questa tragedia del medio oriente,non è che , nel marasma, Israele potrebbe essere il vero obbiettivo?Troppo rumore,troppe provocazioni,troppi doppi giochisti,troppa confusione,smarrimento che cresce,di giorno in giorno,di ora in ora.Troppi  torti,troppe  doppiezze,troppa  crudelta’,troppe infiltrazioni fondamentaliste,a chi giova?

Read the rest of this entry »

Visita al Papa,di una Diocesi senza coraggio.

I giovani della Diocesi di Piacenza si prsentano a Roma con un regalo per Papa Francesco,foto di un quadro, con cerotto sulla bocca,rappresenta, la foto, il volto di un Cristo.Cristo quindi muto,zittito,una Diocesi incerottata,senza coraggio, muta,dietro quel vistoso loro simbolo.Esaltazione del paganesimo miscredente che ha sempre cercato di chiudere la bocca ai  Martiri cristiani,Cristo stesso, […]

Read the rest of this entry »

Sonata Kreutzer.

Lei era di Petit-Montrouge, dalle parti di Parc Montouge,lui era del Faburg Saint-Germain,nei pressi di rue de la Cruix Nivert.Venivano da un “concerto”, come si chiamano oggi, anche per quelli  che cantano a squarciagola o mugolano sui palcoscenici.Un concerto,si’,si erano incontrati li’,mi ricordo era  ottobre,o forse i primi di novembre,avevano bevuto fin dal primo pomeriggio […]

Read the rest of this entry »

1174, l’Arciprete di Vigolzone.

Nel 1174 abbiamo lo strascico di un annosa lite fra i canonici di S.Antonino ed il Vescovo  Tedaldo,circa il possesso di un appezzamento denominato Brugneto,nei pressi di Roncaglia vicino al Po,dato in pegno da Aldo Vescovo(precedente Vescovo) per andare alle crociate assieme ad un Confalonieri.I canonici si erano fatti restituire,nel frattempo dai contadini la somma […]

Read the rest of this entry »

Umberto Bindi.

Umberto Bindi,un fabbricantore di canzoni bellissime e struggenti,dove il tocco della musica,quella vera, intinge i suoi sentimenti.Come non ricordare quella linea melodica  , filo d’oro che entra nell’anima,sprofonda nel ricordo e fa sognare.Oggi solo qualche radio lo trasmette,poco.Nella schizzofrenica televisione una sua carellata,sarebbe  educativa,senza annoiare,con tutte le cazzate politiche che ti rasmettono,Bindi ,una brezza salutare […]

Read the rest of this entry »

Come non si deve commemorare Arisi.

Eccoli,a far festa ad Arisi,morto,morto Arisi si commemora,si, autocommemorano un sacco di gente,ad uno ha detto buongiorno,ad un altro ha stretto la mano,un altro gli ha aperto la porta,ad un altro ancora ,per ordine di scuderia ha detto bravo.Questi volentorosi dovevano commemorarlo in vita,per vedere quanti c’è ne sarebbero stati .In fondo è normale che […]

Read the rest of this entry »

Enrico Letta.

Al Meeting di Rimini dopo che hanno applaudito Monti,eccoli , applaudire Enrico Letta,se ,fossi  Letta non trarrei buoni auspici.Con quel discorso dell’io non ci sto’ ,alla Scalfaro,Enrico  ci lascia alquanto perplessi.Letta non vuole mollare,per il bene della nazione (questi hanno solo valige di retorica),il suo alleato Berlusconi desidera mandarlo in soffitta(basta personalismi),tace o  non chiarisce […]

Read the rest of this entry »