Sonata Kreutzer.

Written By: bruno - Ago• 26•13

Lei era di Petit-Montrouge, dalle parti di Parc Montouge,lui era del Faburg Saint-Germain,nei pressi di rue de la Cruix Nivert.Venivano da un “concerto”, come si chiamano oggi, anche per quelli  che cantano a squarciagola o mugolano sui palcoscenici.Un concerto,si’,si erano incontrati li’,mi ricordo era  ottobre,o forse i primi di novembre,avevano bevuto fin dal primo pomeriggio e, si erano incontrati drogati,pieni di languidi sguardi,avvolti da  toccamenti gentili  , intimi.Doveva essere una promettente notte di sensi,lui la porto’ a casa sua in Rue de la Croix Nivert,passarono la notte cosi’,cosi’ ,vestiti,sensuali,storditi,agitati, incapaci ,anche di  denudarsi.All’alba ,lei si infilo’ barcollando ,ancora vestita, nella doccia   ,raggomitolandosi, in un freddo angolo ,ma non cadde nemmeno una goccia d’acqua.I suoi capelli, nerissimi e lucenti gli coprivano il bel volto,e parte dell’armonioso corpo.Si addormento’,o, forse, perse i sensi.Il giorno dopo, dentro  un filmato youtube apparve una ragazza rannicchiata come morta, mentre, fuori dal piatto doccia , un  giovane,in piedi, gli pisciava addosso.La Sonata Kreutzer che ,Tolstoj(storia di un femminicidio,come si direbbe oggi), descrive piena di passione demoniaca,attraversata da gelosie sensuali promettenti o fantasticate,è,ripeto è,citazione di un concerto di Beethoven,Sonata n.°9 per violino e pianoforte,che, per un intreccio,come quello di Aurelien ed Ernestine  ,cosi’ si chiamavano i due parigini che abbiamo conosciuto,asssurti a  protagonisti di un,”concerto” e concerto.Quando,uccidere o pisciare su di una donna è ancora un dilemma  di questi giorni.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.