Andiamo in Italia.

Written By: bruno - Ago• 01•20

Insomma in sintesi il governo si regge se sbarcare i migranti a tutti i costi e costi pure un pericolo di diffusione della pandemia più o meno.Tutta la storia gira qua attorno, il resto sono ammenicoli che riguardano gli italiani e la cosa,se riguarda loro non conta un fico secco.Se Salvini e la Meloni da domani si sbracciassero per far entrare i migranti andrebbero bene anche loro,non è questione di partiti o di Europa è solo come far enrare tutta questa gente che arriva addirittura dalla Tunisia in veste di “profugo”,una pagliacciata così non s’era mai vista nè sentita,e,se non son pazzi questi.

Le perle nere di Kella.

Written By: bruno - Ago• 01•20

Zsuzsanna Mailat, Susy per tutti, casalinga di 39 anni, origini rumene, è sposata con Gianluca Lupi, 41 anni, rappresentante. L’uomo l’ha accoltellata alla gola e all’addome venerdì 8 maggio 2020 verso le 20 di fronte ai tre figli, due femmine di 15 e 7 anni e un maschietto di 3, disabile. A scoprire quello che è successo è stato il sindaco del paese, che stava passando di fronte alla villetta della coppia a Milzano in provincia di Brescia. “Abito vicino a loro, li conosco e avevo già sentito urlare – ha raccontato – ma mai così. Per questo mi sono preoccupato e ho deciso di suonare il campanello. “Gianluca – mi ha risposto Massimo – ho ucciso Susy”. É stato terribile”. L’uomo ha chiesto al sindaco di informare i carabinieri Dopo avere composto il 112, il sindaco si è preoccupato dei figli della coppia: “Ho chiesto subito dei tre figli e lui mi ha detto che stavano bene. Poi è uscita da casa la più grande sporca di sangue e mi ha detto che era il sangue di mamma. Ho preso i bambini, li ho portati via mentre Gianluca aspettava i carabinieri.”. Sul luogo sono arrivati pure gli specialisti del reparto investigazioni scientifiche, e hanno posto la villetta sotto sequestro. Lupi avrebbe accoltellato la moglie all’epilogo di una violenta lite. Non era la prima volta che la coppia veniva sentita discutere animatamente. Non risulta però che l’uomo avesse mai fatto del male alla moglie. Pare che i due si stessero separando dopo 16 anni di matrimonio. La notizia ha immediatamente fatto il giro del paese. Milzano, che è uno degli ultimi comuni bresciani verso il Cremonese, è molto piccolo. Tutti si conoscono.

Kella Tribi

Conte se la ride.

Written By: bruno - Lug• 31•20

Purtroppo non sono sicuro ma pare che Conte ridesse,ridesse all’intervento della Meloni,ridesse come un presidente del consiglio della sua taglia può ridere,anche ridere oltre che irridere agli italiani,italiani che qualcuno puntigliosamente definisce parte,una parte non tutti,non tutto il popolo che i tutti,i rimasti, sono quelli come Conte.Italiani al par di Conte barricati dentro le istituzioni che si divertono,un mondo, in un mondo fittizio,commentato da una stampa pulita come uno zerbino.E allora in quel mondo,in quella bolla ,tutto par vero,ma ancor più vero è, un Presidente del Consiglio che se la ride,ride.A loro infatti è concesso anche questo,irridere e ridere portando a processo gli avversari alla faccia degli italiani di”tutti” gli italiani.

Amore senile.

Written By: bruno - Lug• 30•20

L’ amore senile non sempre impazzisce e ,vi sono e vi sono state persone che l’hanno gestito come una banca,infatti vi fu in Londra,e l’episodio fu trattato dal Sun dell’11 gennaio 1810,vi fu un vecchio di ottanta anni che aveva sposato una giovinetta all’età di sessanta anni , giovinetta senza beni di fortuna.Il vecchio però aveva ,con questa giovinetta scritto un patto particolare,infatti gli fece sapere che non doveva aspettarsi nulla da lui alla sua morte,ma ,che avrebbe operato per lasciare a lei una discreta fortuna dopo la sua morte.Le promise che gli avrebbe lasciato una considerevole somma ogni anno aggiungendo che,l’avrebbe accresciuta in ragione della sua fortuna.La cosa riuscì a meraviglia,sua moglie interessata a conservare i giorni di suo marito non cessò mai di prodigargli oltre modo le cure affichè vivesse a lungo felice e sopratutto in salute.

Libertà .

Written By: bruno - Lug• 29•20

Libertà è un giornale curioso ,curioso quando pubblica una lettera di una “democratica” stile di questi tempi,democratica che inveisce contro gli italiani che vogliono (sic) un uomo solo al comando e rivendica,udite udite la volontà popolare che dovrebbe insorgere contro questo mal costume.Queste son cose che ,dette al bar o in qualche sezione di partito possono passare per vere,ma scriverle ,scriverle e un altro paio di maniche,anche sopra un giornale di partito.Questi “democratici”sono soli al comando da qualche lustro ,un esempio ne è la “democrazia “di Conte oggi.Questi democratici governano per giochi istituzionali appoggiati dalle oligarchie europee ,contro e nonostante la volontà popolare ed hanno la faccia tosta di scrivere che odiano l ‘uomo forte al comando,anche se è vero verissimo che loro hanno solo le mezze seghe al comando ma ,per uno stato ridotto a regime di scorta di quasi l ‘interesse di tutti i potenti del mondo,bastano e avanzano anche le mezze seghe.

Le forze dell’ordine ieri come oggi.

Written By: bruno - Lug• 28•20

Un giudizio scritto tempo fa da Melchiorre GIoja e che cade a pennello per quel che riguarda l ‘episodio carabinieri di Piacenza,Gioja si domanda,quale sia lo scopo principale delle forze dell ‘ordine e dice che ,le forze dell ‘ordine devono prevenire i delitti:dunque le forze dell ‘ordine devono essere ricompensate in ragione inversa dei delitti successi.Con questo modo si riconosce e si premia la capacità di prevenirli,va a loro svantaggio la negligenza nel lasciarli nascere e svilupparsi.Attualmente (1832 ),essi ricevono un premio in ragione dei delitti che scoprono o dei rei che arrestano;il loro interesse vuole dunque che si moltiplichino i delitti e i delinquenti.

Occhio ai turchi.

Written By: bruno - Lug• 28•20

Durante il califfato di Omar,che regnò appena dieci anni,tremila seicento Città borghi e castelli furono presi,quattromila chiese cristiane furono distrutte e innalzarono mille e quattrocento moschee,tanta prontezza e tanto zelo da parte dei suoi sudditi fu prodotto dalla certezza di essere ricompensati per i loro sforzi.

Monumenti & monumenti.

Written By: bruno - Lug• 27•20

Questa è un epoca,come ce ne sono state anche in passato, e non starò qui ad elencarne le numerose vicende,in cui si abbattono i monumenti ma,per averne uno duraturo,direi veramnete eterno si dovrebbe fare quello che fece Arpalo che resero celebre la sua intemperanza e il suo lusso smodato.Si ricorda infatti che fece suntuosi funerali a Pitonice sua baldracca favorita,e i due superbi monumenti che le innalzò,uno in Babilonia,l’altro nell’Attica per cui spese duecento talenti.Chi va,scrive uno storico del tempo Dicearco,chi va in Atene per la strada di Eleusi può veder da lontano il tempio ed il castello il più magnifico e il più grande che si possa ammirare,questi crederà essere questo il monumento di Milziade,di Pericle o di Cimone eretti a spese pubbliche dalla città,unvece si troverà davanti ad un tempio ad un monumento  dedicato a Pitionice,infatti  “l’affetto” d’Arpalo per questa baldracca lo spingeva ad avvolgerla nel fugore dei monumenti e in qualche modo beatificandola così dal disprezzo pubblico.

Horror vacui.

Written By: bruno - Lug• 26•20

Tutti pieni di entusiasmo nell’attesa di andare a votare,questi che regnano sperano di rosicchiare consensi con mance e mancette,gli altri sperano che finisca almeno quella roba che chiamano migranti con porti a perdere e che si riempiono immeditamente in virtù di una forza fuori da ogni logica che non sia solo quella dei porti italiani.Tutti i Italia,un Italia che affonda ma che prende il solito brodo dell’ammalato da coronavirus tutte le mattine appena si sveglia.Così con la speranza di andare a votare si contano i giorni che saranno poi ,come in passato livellati da una politica “corretta” e corretta con regole ad oc,roba costuzionalmente valida s’intende.E,con roba costituzionalmente valida ed il braccino della magistratura le cose si aggiustano,si stabilizzano,s’ingoiano s’imbrogliano e si subiscono, come una medicina amara ma inutile alla salute.

Si sa che il popolo.

Written By: bruno - Lug• 25•20

Si sa che in Roma dopo che il popolo ottenne di avere i suoi componenti eletti con quattro Tribuni di potestà consolare a cui potevano partecipare però anche i nobili,al momento del voto nessuno votò alcun loro rappresentante .Popolo che aveva “strepitato” e brigato,per avere suoi rappresentanti, quando si sa,ed è sufficiente che, per ottenere qualche posizione di potere occorre aquisire l’opinione del popolo.Insomma il mondo ,anche ,forse ,sopratutto in politica, è solo apparenza con ruoli interscambiabili,spesso commerciabili.