Suicidarsi si o no.

Written By: bruno - Feb• 27•17

Suicidarsi o eutanasia?C’è un sacco di gente che si suicida senza tante storie ,senza tragedie né conflitti,per alcuni è in ballo la dignità,è in ballo la qualità della loro vita,l’intensità del loro dolore,quella vita li non gli va proprio più giù e la fanno finita,citarli tutti?Fin dall’antichità,se dovessimo citarli tutti rifacendosi anche a quei tempi ci vorrebbe una biblioteca.Chi ha ragione chi, con qualche ragione,chi nel pieno della loro ragione,giusto?Sbagliato?Socrate è morto per ubbidire alle leggi della sua città,c’è anche l’obbedienza dunque per morire,in fondo è sempre un suicidio ammantato dalle più alte ragioni di vita,di vita vera,sempre secondo il morituro.E’ dfficile contraddire il principio di vita in sé,di vita come vita senza qualità o con qualche qualità,difficile contraddire la sua bellezza assoluta che anima e percorre tutto il creato.Un mio amico suicidatosi da poco diceva che la vita,la sua vita, contava quanto una capocchia di spillo,per cui valeva (sempre secondo lui) poco o nulla la vita.C’era anche il caso di quello che gridava all’altro:”se ti prendo ti ammazzo”,al che un altro rispondeva:” che ammazzi ammazzi,tanto muore da solo”.Si muore dunque, dunque si muore per mano propria,per mano d’altri o per fine vita,ma si muore e, se si muore un qualche significato dovrebbe avere questa vita, visto che tutti,tutti e tutto viviamo di questa condizione.In fondo la morte ci fa solo paura e ,che uno se la dia o che la morte lo prenda,il problema è sempre lo stesso la paura.A chi domandava a Brunetto Latini cosa ci facesse tutto il santo giorno nei cimiteri lui rispondeva:preferisco passare i miei giorni con i vivi,e indicava i sepolcri, piuttosto che con i morti, la fuori.

PD,DP etc.etc.

Written By: bruno - Feb• 27•17

Ma si,quante storie, questo PD era solo un finto partito in maschera,un finto partito mascherato da democratico, zeppo di burocrati e vecchi stalinisti,arrivisti piazzisti.E’ bastata l’overdose renziana per fare scoppiare il bubbone,si sono scissi tutti gli atomi aggregati in un pseudo nucleo,si sono scisse le bandiere rosse con i biancofiori,le margherite con le querce,i garofani con le edere verdi e rampicanti vari.Quanto baccano per nulla, un nonnulla, c’è chi succhia l’osso e desidera far succhiare le ossa agli italiani,c’è il sociale,il finto rappresentante di un popolo di plastica,un popolo virtuale mal pronunciato e indifeso,finita la fiera al grido di: libertà e salame, non hanno trovato più parole,non più parole ,solo le maschere, le loro maschere per un ex carnevale di stato.Passata la festa gabbato lu santo e, il povero gabbato è come sempre il popolo, il popolo disprezzato usato venduto,mal pronunciato,senza difese indifeso.

Il dottor Victor Frankenstein.

Written By: bruno - Feb• 26•17

Franknstein,o del moderno Prometeo,l’incredibile avventurosa vicenda di Matteo Renzi verso la Florida che tornerà in Italia con una rinnovata identità, presentandosi come il dottor Victor Frankenstine,per gli amici Matteo,Matteo Renzi,ci mancava anche questo, anche questo inedito interminabile lato horror del PD.

Giù le mani dalla Grecia.

Written By: bruno - Feb• 26•17

Spezzeremo le reni alla Grecia,era un tiolo che i giornali italiani scrivevano in prima pagina nel vent’ennio,ci riuscirono, spezzarono quelle reni con l’aiuto della Germania.Ora ,quello che l’Italia,l’Italia con l’aiuto della Germania allora fece alla Grecia,lo rifanno oggi,oggi con l’ Europa e ,manco dirlo,ancora,ancora con la Germania ,in testa.

Chissà perché.

Written By: bruno - Feb• 25•17

Chissà perché da quando l’uomo venne a popolare la terra ci si attacca tenacemente a titoli,o ad onorevoli cariche con tanto ostentato accanimento chissà.Chissà perchè quando infiniti fallimenti si nutrono e si giustificano di soli titoli o riconoscimenti che piovono,grondano, sopra agre sterili oscure terre.Piovono sull’ infinita umanità , mai stanca, di mentire ,mentire ,incidere e scrivere, sopra una sabbiosa ipocrita pietra tombale in belle lettere, quasi sempre di bronzo.

Emiliano di Puglia.

Written By: bruno - Feb• 24•17

Emiliano di Puglia & soci vanno all’attacco ,all’attacco in avanscoperta per Renzi,esploratori cavie per assorbire le residue proteste della loro democrazia cristiana mascherata ancora da intrepida rossa Batman,tutto per un partito di governo e prebende,mance e mancette elargite del “californiano” loro capetto,capo,padrone,padroncino signore Renzi,Renzi,l’insuperabile insuperato cameriere megalattico che olimpico osserva oggi l’Europa e l’insignificante sua Italia dalle sponde dell’Oceano.

Florida d’America.

Written By: bruno - Feb• 23•17

Renzi in Florida a studiare nuove strategie contro il populismo,è il titolo che un giornalone di città dedica alla “politica” dell’ex bel paese.Qualcuno giura invece di ever visto Renzi spaparanzato in riva al mare sotto l’implacabile sole d’America ad abbronzarsi,fregandosene altamente di quello che scrivono o pensano di scrivere questi giornaloni della provinciale Italia,Italia orfana del loro ducetto,Italia abbandonata ad un Emiliano che non gli fa neppura ombra.

Giornali giornali.

Written By: bruno - Feb• 22•17

Togliere il finanziamento ai giornali sarebbe una giusta decisione,vero però che in questi giornali vi sono delle persone rispettabilissime ed esperte nel loro mestiere come azzeccagarbugli,difensori d’ufficio,fini dicitori,storici,buffoni,o letterati mancati ,tutto un esercito insomma alle prese con il difficile mestiere di difendere o offendere,giorno dopo giorno un partito,il proprio o quello degli altri.Nascono seduti fin da piccoli e sono preparati,tenaci e la menzogna o il punto di vista ,il loro punto di vista con o senza menzogna ovviamente, sono l’arte e la sostanza del loro mestiere,tanto che, a volte, non si distingue il politico dal giornalista,spesso sono la stessa cosa,due cose in una , a volte tre in una.Un gruppone eterogeneo e diversificato, agguerrito , una torma di avvocati che evoca l’antico detto:”sta meglio un topo in bocca ad un gatto di un cristiano nelle mani di un avvocato”,figuratevi un “povero cristo” nelle mani di questi.

Il viatico.

Written By: bruno - Feb• 21•17

Esemplificando per chi cerca il pelo nell’uovo su questa scissione PD ,occorre osservare e ritornare a Peppone e Don Camillo.La fusione fra questi due stili di pensiero nel PD non si è mai integrata fra la DC e il PC,i primi son sempre rimasti democristiani gli altri son sempre rimasti PC e va osservata una cosa che, i primi,i DC si dissociano con una chiesa che non c’è più e i secondi, i secondi PC si dissociano e tornano alla casa del popolo che anche lei non c’è più.Senza chiesa o casa del popolo non si capisce bene dove ritornino costoro,sopratutto a che cosa se non alle loro poltrone.

La palma.

Written By: bruno - Feb• 20•17

Bruciare una palma è da stupido,è da stupido perché le piante,gli alberi, non si bruciano si piantano,si piantano,nel posto giusto,è il posto giusto che le giustifica e le fa crescere, alzare maestose con i loro piumati leggeri verdi rami verso la luce,salire crescere come pazientemente la palma fa adorna di dorati frutti,turgidi incatenati scarabei scintillanti senza braccia o zampe,frutti ambrati e splendenti a grappoli,a teneri profumati dolci grappoli che sanno di miele.Non bruciate le piante, è da stupido bruciarle,piantatele invece piantatele,piantatele ogni volta che vi capita, piantatele in ogni angolo di terra o nel rigoglioso margine ombrato dal marittimo pino,piantatele in riva al mare o lungo una variegata sassaia,l’immacolata sassaia del vostro viale,del vostro nascosto giardino ma,ma non piantatele in Piazza Duomo a Milano ,che ve le bruciano.