Salvabanche.

Written By: bruno - Giu• 26•17

Gentiloni giura ,giura che occorreva salvare tutte le banche, tutte quelle banche in fallimento,e c’è chi se le prende con un euro,mentre il resto lo mettiamo noi,noi tutti.Tanto per cominciare penso che nessuno possa condividere una roba del genere,tu ci metti un euro ed io il resto?Ma che cazzo di affare è?Una persona direbbe,tanto per fare un esempio: io,non tu,io ci metto un euro e tu metti il resto,per sapere almeno come risponde chi deve metterci il malloppo,il resto.E’ un discorso da i ignorante?Un discorso populista?Un discorso da bar?Ma se,se queste banche sono fallite tanto che uno ,uno ci mette un euro e noi tutti il resto qualche cosa di non chiaro c’è,uno sarà anche ignorante , qui qualcuno si è fregato i soldi per cui,per cui devo rimetterceli io,io,non tu, o no.

Partecipazione.

Written By: bruno - Giu• 26•17

Con cerimonia rigorosamente laica verrà oggi esposta la salma del PD per essere in seguito tumulata nell’avello di famiglia.Si dispensa da visite .

Carro allegorico.

Written By: bruno - Giu• 25•17

Nella vita del Puntormo scritta dal vasari narra che, nel giorno di carnovale furono fatti diversi carri,carri che definirei magnifici dove in uno:”Nel mezzo del carro surgeva una gran palla in forma d’apamondo ,sopra la quale stava prostrato bocconi un uomo come morto,armato d’arme tutte rugginose ,il quale avendo le schiene aperte e fesse,della fessura usciva un fanciulletto nudo e dorato,il quale rappresentava l’età dell’oro resurgente e la fine di quella del ferro,della quale egli usciva e rinasceva per la creazione di quel Pontefice (Giovanni dè Medici,Leone Decimo)”.E appena dopo aggiunge:”Non tacerò che il putto dorato,il quale era ragazzo d’un fornaio,per lo disagio che patì per guadagnare dieci scudi,poco appresso si morì.”

San Corrado.

Written By: bruno - Giu• 25•17

Nel quattrocentesimo di San Corrado si è celebrato il suo anniversario,Santo che pur se così chiamato non è stato ufficialmente mai dichiarato Santo con strumenti ad oc,tutto questo si pensa e si presume per la poca volontà dei fedeli. San Corrado ,nel giorno del suo anniversario nel cuore degli uomini è rimasto dove era, Beato.La Parrocchia di Calendasco per volontà di alcuni devoti e di sua eccelenza il Vescovo e con il parroco di Calendasco autorità civili comprese eccoli tutti,tutti riuniti per celebrare il Beato che attende ancora il titolo di Santità,quel titolo che gli è già stato conferito dalla Fede popolare ma non trascritto definitvamente nella sua causa di santità.Avremmo voluto che,per un avvenimento così significativo e importante,avremmo voluto che il giornale ,il Nuovo Giornale (giornale della Diocesi)con nuovi argomenti segnalasse e confermasse l’importanza dell’anniversario ma tutto è passato sotto silenzio,che poi è quasi una tradizione per il Nuovo Giornale nei confronti di Calendasco e San Corrado.Dopo lunghi,lunghi anni che associazioni private, di privati cittadini coadiuvati da studiosi religiosi di primaria importanza si sono dedicate con passione alla vita del Santo,avremmo voluto oggi come ieri che la chiesa,la chiesa piacentina si mettesse nel solco della celebrazione in prima persona (e in parte si è messa) per un riconoscimento aperto,un riconoscimento da troppo tempo misconosciuto ,riconoscimento tenuto in sordina .Bella la memoria di San Corrado bella,sopratutto doverosa, ma vorremmo,avremmo voluto una chiesa piacentina più esplicita militante e divulgativa per un Santo,un Santo perseguitato da troppo tempo e in fondo ,e i fondo perseguitato e misconosciuto proprio nella sua bellissima terra.

La moschea di Mosul.

Written By: bruno - Giu• 24•17

Non c’è che dire ,alla fine si fanno saltare in aria con tutti i simboli della loro religione,se, la loro religione di fondamentalisti o terroristi isis gli da un qualche appiglio o qualche simbolo che non sia di sola morte.Comunque, salta la Moschea di Mosul e pare volessero far saltare in aria addirittura la Mecca,è un poco come se un cristiano,un credente si mettesse a distruggere Assisi e San Pietro assieme perché in disaccordo con la linea ufficiale della sua religione.Non c’è più religione ,è il caso di scriverlo ,non ce ne è proprio più,e non ce ne è più, quando la rabbia e la violenza sopprimono i propri riferimenti le proprie origini, i propri luoghi di culto.Se è vera,come pare vera questa della distruzione di Mosul significa che costoro non hanno e non avevano nessuna religione che non fosse la pratica del crimine.C’è sempre,nella storia c’è sempre, chi si mette contro il modo intero,gli esempi abbondano traboccano,come abbondano e traboccano gli esempi della loro sconfitta ,semplicemente perché il mondo ,questo mondo piaccia o non piaccia, non ha un solo colore,sopratutto,questo mondo non si fa dominare nè si può dominare a lungo.

Santoro-Hitler.

Written By: bruno - Giu• 23•17

Non ho resistito, davvero inguardabile la trasmissione rai Santoro- Hitler,che poi per Santoro ,Hitler era semplicemente un poco di lega e populismo (secondo lui), o semplicemente di quelli che suonano il piffero al popolo bue.Questa falsa posizione ha travisato completamente la figura di Hitler,ne ha fatto un improvvisato capopopolo,un Masaniello,una roba da tutti i giorni.Hitler è volato via nella trasmissione (fin dove l’indignazione me lo ha permesso), come un personaggio malvagio da fumetto,ed era difficile sentire anche Mentana che,nonostante tutto, diceva di avere pile (forse anche letti) di libri sul criminale di Braunau,divenuto criminale operativo per un suo delirio di grandezza. Hitler,inventore dello sterminio industriale,l’inventore dello streminio dei popoli sub umani (sic) dell’est,socio, per un certo periodo di Stalin (altro delinquente storico) nella divisione criminale (manco a dirlo)della Polonia, ed infine aggressore del russo socio ,con l’intento di sterminarlo o al meglio,usare il suo popolo come schiavo.Tali e tante le nefandezze sono,tali e tanti gli obbrobri gli orrori perpetrati per ordine e servile ubbidienza a quest’uomo Hitler (vero Caino) che sarebbe necessario trovare un mezzo con strumenti illimitati per tutti contenerli e catalogarli .Bene ,questa specie di Giuda dei popoli ,Erode dell’infanzia ,peste della nazione umana,veniva trattato dal signor Santoro con una superficialità,una approssimazione vergognosa e insultante,insultante verso coloro che hanno sofferto e soffrono e soffriranno ancora per colpa ,non solo di un uomo,ma di un popolo nella quasi sua interezza mentre il mondo,il mondo in quei giorni stava semplicemente,pacificamente,alla finestra.

Patrizia Barbieri.

Written By: bruno - Giu• 22•17

In alto, sopra un alto muro antico sbrecciato e grigio ,lungo un vicolo cittadino s’intravede un pezzo di giornale in lingua inglese,incollato frastagliato strappato sopra l’intonaco.Il futuro assesore alla cultura di sinistra di questa città mi dice:guarda,guarda che bello ,che bella opera “d’arte”!E alza gli occhi,i suoi occhi,i soliti occhi di parlante senza fatti, è in quel momento, in quel preciso istante che mi viene un tuffo al cuore,un palpito tinto di giallo rosso e blu come i gonfiabili in Piazza Cavalli,uno spavento,un tremore, gente,gente domenica mi raccomando,domenica prossima votate la Barbieri,Patrizia Barbieri, se non per amore della vostra Piazza fatelo almeno per l’amor di Dio che così facendo, salverete l’uno e l’altro (anche se,per la Piazza ,non ne sono sicuro ma confido in Dio).

Il gabbano o la gabbana.

Written By: bruno - Giu• 21•17

La sinistra è una parte sinistra anatomica del corpo ,solo una parte del corpo,oppure si può svoltare a sinistra, in senso topografico,definirla un movimento politico mi sembra esagerato,questo per sgombrare il campo da ogni dubbio per cui trovarsi d’accordo senza ambiguità.Così ascoltavo seduto un mattino davanti ad un caffè un navigato politico che un tempo era di area socialista e parlava di destra e sinistra.”Quando a Roma si riuniscono quelli della Meloni diceva, sono tutti avanzi di galera,loro e quelli di Casa Pound”,così sentenziava con i suoi bianchissimi capelli ,il mento stretto il naso adunco e due occhiali d’oro lucido l’ interlocutore, sentenziava senza esitazione:”tutti avanzi di galera” diceva e, mi faceva osservare che da tempo aveva avvertito i suoi che :”finché questi(gli avanzi di galera) si agitano non c’è da preoccuparsi che,tanto erano e restavano solo avanzi di galera ma:ma ,continuava:quando si muove la borghesia si incendiano le case”.Questo signore in questa competizione si era mosso contro la sua città con la sinistra ma, ora,ora che la candidata vincente era la parte avversa appoggiava senza esitazione la parte avversa, la destra,vale a dire appoggiava anche la massa ,secondo lui di: “avanzi di galera” che,se permettete:avanzi di galera è una frase fuori luogo ,una frase che fa il pari con quella detta da qualcuno altro sull’accozzaglia,affermazione tuttavia perfetta sulla bocca di un naufrago che galleggia in virtù della sua gabbana.La politica, come molte mele nasce anche lei con il verme ma, sopratutto come gli uomini nascono, anche lei la politica viene al mondo con il peccato originale, per cui sarebbe saggio starne lontano ed accontentarsi di veder o immaginar frutti senza verme e uomini,uomini innocenti senza gabbano o gabbana sopratutto nudi ,senza peccato originale.

Islamofobia.

Written By: bruno - Giu• 20•17

Va bene,siamo democrazie e,nelle democrazie ci sta dentro di tutto,tutto opinioni religioni,credenze sette,anche quella dei sette nani,nulla da eccepire.Invece nel lontano,mica poi tanto lontano islam non ci sta dentro nulla,proprio nulla,nulla che non sia islamico e non sono ammessi nemmeno i sette nani.Si parla di islamofobia,si chiede una legge che punisca gli islamofobi,come gli idrofobi,ma il concetto di islamofobia non riguarda solo la salvaguardia delle persone che,ci pare sappiano prendere bene le difese dei propri interessi,senza curarsi di quegli degli altri,sopratutto nelle regioni di loro provenienza,pare che si difendano bene,benissimo insomma a volte addirittura esagerano.Se dovesse passare un legge sull’islamofobia in Europa,sarebbe una legge in dovere di punire non solo il reato in flagranza ma, addrittura quello di pensiero e d’opinione,una legge come si può vedere quindi a occhio e croce, che mette e ,metterebbe il bavaglio ad un popolo di origine “cristiana” ma di fatto menefreghista ateo e spesso qualunquista.A un popolo così fatto che, adora un cesso come espressione somma d’arte o qualche scatoletta piena di merda che volete che gli importi dell’islam,l’islam,per questo popolo è una setta come un altra, ne più ne meno,come un pazzo è il Papa e i suoi cardinali,il Budda con i bonzi,insomma tutta roba che,a questo popolo,popolo adoratore di un cesso e della merda in scatola non può e non potrebbe importare nulla.Ora mettere una guarentigia,una legge sopra una di queste correnti,fosse anche l’islam ci pare un grande asinata e, il voler far risaltare qualcosa per forza dove non c’è nulla di nulla mi correggo, un cesso e una scatoletta di merda sarebbe come mettere il deodorante nella tazza del water.

Londra.

Written By: bruno - Giu• 19•17

C’è in questo ultimo attentato di Londra una differenza che colpisce,pare che l’uomo del furgone sia stato un “bianco”,un bianco che,dopo aver investito il gruppo di mussulmani che uscivano dalla moschea scendendo dal mezzo abbia urlato :”a morte i mussulmani,tutti i mussulmani”,al che gli scampati si sono messi a menarle di santa ragione verso il terrorista,tanto che stavano per linciarlo.In un paese cristiano un gruppo di mussulmani che lincia un cristiano penso non si sia mai visto,anzi sia una rarità.L’uomo,l’investitore bianco infine, si salvò grazie all’intervento dell’Imam della moschea di Londra,ora una domanda sorge spontanea se, un cristiano avesse compiuto lo stesso gesto in qualche paese d’Arabia vi sarebbe mai stato un Imam che l’avrebbe salvato dal linciaggio?Da questa piccola osservazione si possono notare che vi sono due differenti tipi di Imam ,quello dei paesi “cristiani” e quello dei paesi islamici.