Una vita violenta.

Written By: bruno - Apr• 14•18

Ho rivisto per caso :”una vita violenta” di Pasolini,che è una Traviata al maschile,lui muore di tisi come l’altra,la Traviata di Verdi.Un film scarno,come è nello stile di Pasolini con finte botte,sarebbe stato meglio darsele più realistiche queste botte per renderlo più crudo,non ricordo quale colonna sonora abbia abbinato alle sue immagini il regista ed è un peccato.La scena finale con lui nel letto morente che non vuole morire e i compagni delinquenti in piedi,in piedi accanto alla porta con le lacrime agli occhi,tutti come tanti San Giovanni davanti alla croce.Rivederlo mi ha fatto sorridere ,sorridere per un tema così evidente;una Traviata al maschile che muore di tisi,incredibile,un film in cui traspare tutta la cultura religiosa – melodrammatica dell’autore.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.