La via Francigena:vieni c’è una strada nel bosco.

Written By: bruno - Ott• 15•11

Chi sale in vetta al Penice da Bobbio,trovera’ molti cartelli con indicato:VIA FRANCIGENA,giunti sulla cima,quelli di Pavia che sono degli ignoranti sconsiderati mettono una nuova indicazione:VIA DEL SALE,è evidente che qualcuno ha scritto uno sproposito.Notizia di oggi,assieme ad alcuni politici e amministratori vediamo don Ponzini  coadiuvato da quel portento storico-critico di don Lusignani,grande alfiere quest’ultimo, del relativismo “artistico”,propugnatore del brutto e modaiolo.La Lega per compiacere alcuni amministratori vara una vera gimcana francigena verso i comuni che  desiderano finalmente visibilita’.Si studiano percorsi verso chiesette,salumifici,piazzette abbandonate,che, dei poveri pellegrini dovrebbero rivitalizzare,rimpinguare,trarre dal guado.Insomma,niente di spirituale,andiamo a spendere un po di soldi godendoci le bellezze dell’appenino piacentino.E’ leggittimo che comuni dimenticati aspirino ad un poco di ossigeno,anche se potrebbe essere solo quello dei soldi pubblici,per finire successivamente nel dimenticatoio,vie ancora oggi difficoltose,fuori mano,vere e proprie deviazioni dalla meta(Roma) che poteva percorre qualche pellegrino inseguito da ladroni o bestie feroci.Don Ponzini,che noi dichiareremo  sempre il maggior  storico ,giuntoci dall’appenino parmense, che mai abbiamo avuto.Fiero demolitore di San Corrado,per lui, San Corrado è come la kriptonite per Nembo Kid.Che la Lega desideri conquistarsi qualche voto nei comuni montani è un affare politico,nulla a che fare con la via Francigena,che don Ponzini vi faccia da spalla è cosa normale,che don Lusignani pontifichi sull’abbandono della montagna,lo sanno anche i sassi,uno di Pertuso ve lo direbbe meglio.Ma questa benedetta via Francigena non è tutelata da una legge del parlamento Europeo?La via fa schifo,troppo traffico,cosi’ non è a Calendasco,essendosela dimenticata  è rimasta intatta per secoli,e serve i pellegrini nell’incanto della natura e della meditazione.Un formicaio di vie sull’appennino piacentino urge,emorragia,embolo sulla via Francigena,metastasi pseudo intellettuale nella geografia e nello spirito.Mezzano Scotti(Bobbio) docet.vi è stato costruito un ostello nel duemila(sempre per i pellegrini),si potrebbe sapere quanti pellegrini ha ospitato in questo decennio?

IL VICARIUS SIGERIC

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.