La vacca e i topi.

Written By: bruno - Mag• 09•16

Questi giornali, per farsi sentire a volte cacciano strilli come fossero zitelle vampirizzate .Se poi ,son cheti fogli di qualche grasso benestante editore che “tira” a sinistra e che si mostra azzurro come cielo tutto azzurro che distribuisce l’azzurro senza alcuna fatica,se son di quella specie dicevo ,specie che si concede e concede per sola pura bontà all’amato “sovrano” popolo , in nome di una squallida bontà universale, son ancora più biechi.Qui,nella nostra modesta città hanno strillato e scritto per tre,tre giorni interi, per tre volte dico,assordato le pubbliche pupille di ignari cittadini con una storia di una vacca che si dice sia un toro ,vacca posta al sommo di una salita che una volta era meta di tutti i topi della città.Ma ditemi voi se ci volevano tre giorni,tre giorni interi, per parlare di una vacca e di topi,topi e vacche al sommo di una piccola salita dove solo una povera signora vede rosso ogni volta che apre la porta,vede rosso si,ma dicono che politicamente sia nera,eppure vede rosso perbacco,e l’ho vista con questi occhi,vede proprio rosso,lo posso anche giurare,rosso, di rabbia.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.