Ipernormalizzazione.

Written By: bruno - Dic• 25•18

Musil e l’ipernormalizzazione è secondo un critico che recensisce o recensisce di nuovo L’uomo senza qualità” di Musil mostra il processo contemporaneo della nostra società come quello infinito descritto da Musil per l’impero austriaco(che non avverrà mai) per cui,per cui se Musil vale ,qualche cosa vale per questo ed è questo il vero unico “messaggio” del libro ammirato mi pare da Thomas Mann.Bene,il libro sarà stato ammirato anche da Mann,è vero che la descrizione per celebrare la riccorrenza di un regno è lunga un infinità di pagine,è vero che in quelle pagine vi sono accennate tutte le teorie filosofiche del mondo,ma è anche vero che è un libro scritto male,noioso,intimista,un libro senza qualità e questa mi pare la vera interpretazione che si addice ad un romanzo-racconto infinito.Una specie di lago torbido dove solo pochi ,dato l’estensione si avventurano e chi si avventura si nutre solo di sue allucinate autoreferenza come l’ipernormalizzazione appunto.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.