Flop Franceschini.

Written By: bruno - Apr• 03•14

Non si capisce dove sta la brillante operazione del ministro Franceschini.Un operaio compra all’asta, fra gli oggetti smarriti sui treni, due quadri,uno di Gauguin e l’altro di Bonnard per circa quarantacinquemilalire,se li appende in cucina,prima a Torino,poi in Sicilia, dove torna, dopo la pensione.Il figlio studente, intuisce che i dipinti ricordano qualche importante pittore (Gauguin,Bonnard),li mostra a due esperti,gli esperti chiamano i carabinieri,il pensionato consegna spontaneamente i quadri che risultavano rubati quarant’anni prima a Londra,a questo punto, dove sta’ la brillante operazione  Franceschini?Qualcuno dovrebbe spigarcelo.Ci colpisce invece il fatto che, questi quadri siano stati esposti,e messi all’asta,fra gli oggetti smarriti delle ferrovie,visti e rivisti quindi,da una quantita’ di persone non “competenti”,gente, che non ha fatto una piega,non un grido o  urlo da Telemarket,non un sermone da parte del critico di turno e fuori turno.L’arte non esiste,semplicemente non esiste,se mettessero la Gioconda fra le bancarelle,stenterebbe trovare un compratore.L’arte,quella che ci ammanniscono fin dalla nostra prima infanzia,quella che ,anche oggi ,propongono come arte,non esite,non è mai esistita(vedasi la distruzione che subisce quotidianamente).Ci sono solo  parole,parole di cinici pagati personaggi,personcine parlanti,alimetate dal denaro,che, definiscono,quello si’,arte, il loro emolumento.Ne volete una prova?Due quadri di pittori museali per convenzione, esposti per quarant’anni in cucina, alla faccia di chi  fa un sacco di chiacchiere,solo chiacchere,e ancora chiacchiere.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.