Luigi Boselli.

Written By: bruno - Gen• 11•18

“Data di assunzione 10-5-1915 ,data di morte 7-4-1917.Di forte e robusta costituzione,lavoratore indefesso e intelligente pare avesse trasmodato nel bere ma null’altro si sa di suoi precedenti individuali.Non è stato possibile sapere se in qualche epoca fosse stato contagiato da lue.A’ mogie e figli.In preda a violenta agitazione psico motoria all’atto dell’ammissione andò ben presto dispiegando il quadro frenomenico della paralisi progressiva con idee deliranti puerili di grandezza che manifestava ad alta voce con parole scandite.Sempre clamoroso,violento insonne non parlava che di milioni e pranzi sontuosi,di monumenti di marmo funerari che doveva inazzare al cimitero,di carezze,di automobili e di vestiti di velluto o di seta che doveva indossare.Certe persone riconosceva,certe altre scambiava con suoi conoscenti,alle domande rispondeva qualche volta a tono ma il più spesso in modo insensato e stravagante.Dato la sua forza non comune e la estrema violenza mai fu possibile tenerlo alzato qualche poco che tosto si metteva a percuotere senza motivo alcuno chiunque lo avvicinasse.Dopo un anno di degenza cominciò a frequentare eccessi convulsivi epilettiformi che lo portarono in fin di vita.Riusciva a superarli e diventava di nuovo chiassoso e disturbatore di giorno e di notte.A poco a poco le sue condizioni fisiche andarono declinando divenne magro,emaciato e alla fine soggiacque ad un attacco convulsivo epilettiforme.”Questa è la cartella clinica di mio nonno, Boselli Luigi scultore,nella cartella descritto come incisori di marmi di professione,ricoverato in manicomio con la diagnosi di:paralisi progressiva,morto per convulsioni epilettiche.Il nonno di questo ,anche lui Boselli Luigi,fu accolito in San Savino.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Lascia un commento