Albero che non secca mai

Written By: bruno - Gen• 22•21

C’è un linguaggio della mala che ben definisce la società (allora solo camorrista) nella Calabria di fine secolo ed è :albero che non secca mai.Fu la stessa simbologia agreste a suggerirne l’immagine con ;tronco,capo della società,rami ,i camorristi;foglie,picciotti;primi fiori,gli iniziati.I proventi della società costituiscono il frutto.Quanto sia poi ancora vivo e vegeto questo albero che non secca mai,lo testimonia Gratteri nella sua inchiesta.Che poi fa il paio con una frase inossidabile di Flaubert ,a proposito di legalità:Finchè dura,nessun governo è possibile.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.