Archive for dicembre, 2013

Le orecchie di Alfano.

Come vorrei,come vorrei sentire alla televisione il discorso di fine anno di Napolitano,come vorrei,ma ho la febbre e il raffreddore,è stagione, si sa’.Ascoltarlo pero’ potrebbe procurarmi anche il mal di testa,sono due anni che parla,parla,dirige,indica,ammonisce,minaccia,sono due anni,due luuunghi anni che rimprovera sull’uscio del colle,pronto a sbattere la porta,ma, no,no,la richiude,delicatamente,non la sbatte,no,non esce, si siede,si […]

Read the rest of this entry »

Sunadur.

Sul palco della pista da ballo della nave in crociera,nelle balere,o nei dancing aveva passato la sua giovinezza,di donne ne aveva e, ne aveva avute una sfilza, di cui non voleva nemmeno  ricordare  il numero.Piacere era il suo lavoro,piacere,e piacere,solo piacere,fossero anche vecchie,ma benestanti,racchie ,giunte all’ultimo fremito di finta vita.Gli piaceva essere inseguito,perseguitato dalle donne,in […]

Read the rest of this entry »

A moi les plaisirs.

A moi les plaisirs,gli veniva in mente questa frase di Faust:voglio il piacere,aveva appena visto in un negozio di erboristeria, la pubblicita’ per l’allungamento del pene.Aveva aperto quelle paginette, sfogliando con attenzione le fotografie di molti “penis” ,come era scritto sulla copertina,la vista di tutti quei genitali gli aveva ricordato gli uomini,tutti in fondo portavano […]

Read the rest of this entry »

Giornalismo.

Vi sono parole,parole scritte, che vaporizzano dal tasto,sotto la punta della penna,o sotto la  lettera della macchina da scrivere.Vi sono ragionamenti,ipotesi,conclusioni che muoiono subito,fuochetti d’artificio che brillano,baluginano, per un attimo, breve.Vi sono pagine,testi e ,ancora pagine che sbiancano,e, nel girarle,si fanno immediatamente  mute,silenziose.Tutti i giorni ,uomini e donne, scrivono sull’acqua , nell’aria,trascrivono parole di pupazzi […]

Read the rest of this entry »

Antonio Polito.

Un tempo si definifa, “il giornalone” ,questo,quando ci si riferiva al Corriere del Sera,oggi pare solo un giornalone zeppo di paginone pubblicitarie,qualcosa di grosso è dunque rimasto.Antonio  Polito ha una rubrica filogovernativa, in cui si immagina l’angioletto di Natale che ha sconfitto tutte le cassandre menagramo.Cominciando dalla legge elettorale,che,se Berlusconi avesse forzato al voto ci […]

Read the rest of this entry »

Favoletta di Natale.

Ieri,vigilia di Natale,Giorgio Betti (uno che incontro una volta l’anno), mi parlava d’arte e di un pittore piacentino,non so perchè il discorso cadde da parte di Giorgio su, Camillo Langone.Quel nome non era nuovo,l’avevo gia’ sentito,lentamente ricordai che era il segnalatore,segnalatore critico di una Biennale veneziana di Sgarbi.Giorgio disse che aveva scritto un libro:”Pittori eccellenti”.Per […]

Read the rest of this entry »

Giovani marmotte alla leva.

La questione non riguarda i quarant’enni,trent’enni o vent’enni,il governo dei quarant’enni ci fa un baffo se ,a guidarlo è l’ultraottant’enne,quasi novant’enne Giorgio Napolitano.Che poi, quello che conta, è l’eta’ Merkel.Quella è l’eta’ che fa la differanza,giusta,il resto son ruoli di basso profilo,sciaquini,attendenti,burbe,come Letta e Renzi.Alfano ,disertore,senza esercito e generale , supplicante coscritto semplice in prova […]

Read the rest of this entry »

Babbo Natale.

No!Letta, nessuno aveva bisogno di un babbo natale.No,prorio no!Letta, meno che mai ci serviva un padre, per di piu’ buono,come lei.Ci riteniamo fortunati di non avere un padre,fratello,cugino,zio,nipote,come lei.Faccia il parente dei suoi,se ne è capace, che da come amministra lo stato,pensiamo che ella sia in gran difficolta’ anche come parente o babbo natale,dei suoi,dei […]

Read the rest of this entry »

Alleluja!

Gesu’ bambino ,in questi giorni,lo si mette o, lo si omette per  maggioranza,fra, salumi,vini,carne, pesce,panettoni,dolci,amari liquorosi,diamanti perservativi,mutande rosse,reggipetti senza gancio,pillole del giorno prima e del giorno  dopo,auto moto,barche,giocattoli,pistole,fucili cacciabombardieri,atomiche,missili a corto e lungo raggio.Torroni,torte,riso,pasta,olio,sigarette sigari,marjuana,coca, pipe,viagra,cialis,crocere,viaggi al sole,neve di montagna.Caviale,scopate natalizie,insulti,omicidi,suicidi,baci omosessuali,palpeggiamenti eterosessuali,gioco d’azzardo,tradimenti festivi e post-festivi,bagordi,stati di coma , con morti per effetto del […]

Read the rest of this entry »

Un primato popolare.

A Piacenza è morto Pezza,figura di emarginato conosciuto in citta’,in fondo pero’ personaggio minore fra i piacentini “famosi”.Occorre ricordare che nessuno ha ancora  superato in fama  Ciotti,Tino Maestroni,ma sopratutto la Cicci.La Cicci e Ciotti sono stati i veri portaemblema della notorieta’ ,a seguire ,Tino Maestroni,e, a qualche distanza,” al Tognu” morto nell’oblio.Ciotti e la Cicci, […]

Read the rest of this entry »