Vasco Rossi.

Written By: bruno - Giu• 27•17

Nel medioevo tecnologico che ci ha condotto questo secolo trasandato ecco di nuovo tornati i menestrelli,i trovatori,quelli che a corte riunivano nobili feudatari nel divertimento.Oggi vi sono nuovi feudatari,quelli dei diritti d’autore che riscuoto la gabella del cantante pompato,strapompato,ingrassato nel lusso e nell’inutile,vittima di sé stesso ma vittima sopratutto dell’ignorante popolo che l’avvolge,lo soffoca e in fondo lo vorrebbe morto,morto per troppo entusiasmo,delirio e cannibalismo.A noi Vasco piace, piace e basta,quanto basta,piace come tanti altri cantanti,come tanti altri piacciono ,quanto bastano e non sempre.Ma ,vedere,impotenti impietriti il massacro che si sta perpetrando per la prossima esibizione di Vasco Rossi lascia sconcertati,c’è anche una biografia:da Zocca a… ,un tam tam che rimbomba tuona,chissà,chissà quando sarà l’ora,e verrà l’ora se, qualcuno si ricorderà che anche Nilla Pizzi,Nilla Pizzi, aveva i suoi cannoncini mediatici,le sue paginette i suoi amori e i suoi bravi fans che si attaccavano l’un l’altro,come l’edera.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.