Una lettera da Roma.

Written By: bruno - Nov• 21•20

Ritrovo dopo tanti anni questa brutta copia di una lettera che spedii al direttore di Libertà, e credo che, in quel tempo sia stato Rizzuto.Lettera scritta con la biro e molte cancellature ,la lettera ricorda l’eterna fiammeggiante polemica in quel tempo a proprosito di San Corrado e Calendasco.Lo scritto non ha data ma è certamente stato scritto nella mia abitazione di vicolo del Monte Vecchio a due passi da piazza Navona , senza alcuna intestazione:”Non bevo più caffè,non posso più berne,mi vengono le palpitazioni.Vado allora in via del Gallo 4 in un antica cioccolateria romana tappezzata di grigi marmi.Così compio assorto questo rito solitario mattutino,la cioccolata,in Via del Gallo 4 vien servita ancora in una scodella bianca,due euro e cinquanta (cara).Questa mattina (dopo la cioccolata) nella mia mattutina quotidiana passeggiata ho attravesato Piazza Farnese e mi sono così imbucato in Via delle Grotte,vicolo di centocinquanta passi in tutto senza nessuna asperità,nè vette particolari o vere grotte che sbuca in Campo dei Fiori e il vicolo,quel vicolo profuma, di vino e cibo,un sogno Direttore.Fluttuare in quella viuzza,avvolto da nutriente tepore che definirei materno,significava veleggiare nell’azzurro vasto mare.A quel punto,forse ,suggeritomi direttamente dalla pancia e,di pancia, che detta sempre i sentimenti migliori mi son ricordato che, non è del tutto casuale imbattersi:in un prete senza fede,un giudice senza giustizia,un medico senza medicina,ma sorpatutto in uno storico senza storia.La lettera finiva con:”l’abbraccio con affetto e mi creda sempre Suo.
P.S.Non si capirebbe questa lettera se non si avvertisse che la polemica riguardava le “grutti” (grotte) di San Corrado a Calendasco per cui erano motivo per dubitare (sic) della sua presenza nel luogo,non essendovi grotte nel paese,anche se ad un tiro di sasso ,Sarmato ,esiste ed esisteva la grotta di San Rocco,e qui ognuno tragga le sue conclusioni.(la lettera non fu mai pubblicata)

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.