Un soupir en escarpins.

Written By: bruno - Set• 21•21

I bei modi di Bellini,le subblimi melodie che oggi vengono soffocate da rumorose inespressioni scomposte;un angolo-il suo- di paradiso intatto dove,anche l’ignorante riposa delle sue fatiche.Quando: anche l’anima più inquieta la sua inquietudine dimentica e si riconsola con il mondo tutto:ben merita questo compositore, morto a Parigi poco più che trentenne ai primi dell’ottocento ,ben merita quello che di lui disse Heine ,vedendolo nel solotto della principessa Belgioioso;vestito e calzato con scarpette di vernice nera esclamò:”Un soupir en escarpins”.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *