Trascendente e universale

Written By: bruno - Mag• 30•20

Dalla frammentazione insensata di tutte le esperienze, dalla loro contraddizione dove l’armonia e la continuità paiono una metà perduta, una interiorizzazione antica , come connaturata e sempre smentita dall’evidenza delle cose, da questo bisogna giungere a una sintesi. La sintesi sta nell’accettazione della dissonanza e della contraddizione come elemento di costruzione armonica di tutte le cose, nell’imprevedibilità dell’evolversi degli elementi dell’immanenza come momenti creativi del realizzarsi di ogni fine cui è volto il crearsi e ricrearsi della realtà, in un’ottica trascendente ed universale.

Francesca Pierucci

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.