Achtund tasse.

Written By: bruno - Lug• 31•14

“O la borsa o la vita”,siamo all’ultimo achtung, della agenzia delle entrate,e  sono proprio queste, le ultime parole d’ordine che lo stato ci da e si da, per difendere la propria colpevole amministrazione. O la borsa o la vita,a protezione dall’impunita’ sua di recidivo dissipatore in bancarotta, coadiuvato,fiancheggiato ,in modo endemico, al suo interno, da sempre qualche  rappresentativo ed immancabile,simpatico “onorevole” ladro.Per la cronaca, le tasse, da Azzone Visconti (1302 ) ad oggi, sono sempre rimaste le stesse,non c’è che dire, per certe cose, non manchiamo di  tradizione.Si è cominciato con i Comuni,i Principati l’Italia,l’Italia, ed ora ci mancava solo l’Europa,di carta,per farci europei,in mutande.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.