Sono ombre.

Written By: bruno - Ott• 22•19

Sono ombre fuggenti
Sono echi lontani
mi inseguono
mi si parano innanzi ,
i loro antichi gesti,
corrono verso i tramonti vissuti
insieme nelle eterne spiagge
di me bambina,
lanciando note che infrangono
il mare tiepido
di estati estinte e vive.
Estati di luce radente,
di ricorrenti sogni,
di ripetuti abbracci.
Di sassi e conchiglie,
di occhi persi ai miei giorni.
Occhi e voci risuonano
nella mente.
Io sono quella,
e ancora vago
nelle vostre spiagge
di risa distese
come grappoli alla mia campagna
che scavallano il sole
fuggente
e attendono la notte
che ancora mi è data.
Voi la donaste, cavalli impazziti
delle mie gioie celesti.
Francesca Pierucci

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.