Roba da canali di Venezia.

Written By: bruno - Mar• 12•19

Non so se qualcuno ricordi che, in questi giorni ,un industriale illuminato ha munito di tute speciali,con tanto di scafandro a tenuta stagna dei volontari per ripulire i canali di Venezia,canali da cui è venuto su di tutto,di “tutto” coperto di mota.”La gente butta la sua immondizia nei canali della Serenissima (un tempo),roba da gente incivile che bisgnerebbe multare e reprimere severamente sorprendendoli sul fatto”- commentava il giornalista.Fin qui la notizia,con tanto di intervista al generoso industriale che ha pagato gli scafandri ed al coraggioso volontario palombaro ma,il fatto ,il fatto è che gran parte di quella “roba”,quella roba ripescata dai canali sembra appena uscita dalle famose Biennali che, nella città e la città,un tempo Serenissa ,ogni due anni allestisce e spese dello stato,allestisce per un mercato foraggiato da politici critici e mercanti e che ci vengono spedite addirittura da tutto il mondo per cui si dovrebbe raccomandare di mandare almeno opere biodegradabili come ha fatto Banksy recentemente da Sotheby’s per un milione di sterline (non biodegradabili).

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.