Promessa.

Written By: bruno - Nov• 14•19

Il pianto sconsolato del cielo annebbia il cammino verso la luce di fuoco vivo che attendo. Quante onde si schiantano sui miei scogli, per sciogliersi in mille gocce e riunirsi fra le onde agitate di contrarie correnti. Mi infransi contro un muro dolente e ancora non sono intera. Ciò che fui non potrò essere, fiume agitato da rive scoscese, fiume di strana, leggera fermezza. Fiume veloce e distorto da impreviste pietre. Tutte mi costruiste. Dunque attendo il ritorno all’unità marina, nel blu profondo della pace promessa.

Francesca Pierucci.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.