Politica da museo.

Written By: bruno - Ago• 07•20

Mattarella,il governo la gente di “buonsenso” grida contro le divisioni,specialmente quelle della politica in questo momento ,tutti invocano più concordia più amor patrio,chi dalla parte della Patria e chi dalla parte d’Europa,diciamolo senza tante ipocrisie ma,ma sia come sia,in questo coro generale del “volemose bene”,ognuno dal proprio mulino una nota ancora si legge in un autore piacentino dimenticato,Melchiorre Gioja,uno ,Gioja,che aveva macinato di politica e d’economia del passato,uno che aveva vagliato e studiato le leggi e i diversi sistemi di governo anche antico quando scrive:”è certamente una sventura che dei capi di partito possano lacerare la Patria (c’era ancora la Patria);ma se togliete l ‘opposizione,il male sarà maggiore.Insomma gira che ti gira aggirarsi nella politica e come aggirarsi in un museo antico,vetusto ,dove tutto è scritto ed è già stato inciso a futura memoria sulle pietre.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.