Perchè Don Ponzini ha torto

Written By: bruno - Ott• 12•12

Lo stravagante cammino di Don Ponzini ci sorprende sempre,perchè imprevedibile e opportunistico.Per dirla con il Campi pagina 2 delle sue Storie Ecclesiastiche,parlando delle scoperte che si possono fare nella storia quando scrive:”Stimai,ch’il lasciarle stare in cotal guisa sepolte,potendo io,se non metterle in chiara luce,almen trarle da quelle oscurita’era per mio avviso,un tornarle a seppellir maggiormente”ecc.Questa particella Don Ponzini non l’ha mai praticata per San Corrado.Quando,per scrivere Ponzini del Canonico Bissi ,cita vistosamente il Rossi,e, lo passa pari pari,senza nessun appunto critico.Mentre si è sempre guardato dal citare lo stesso Rossi per San Corrado,Santo che viene citato con un vistoso capitolo.Non ha mai detto,il Ponzini,cosa scrive il Rossi,ma sapendolo l’ha seppellito di nuovo,come bene sottolinea il Campi a proposito  del lavoro dello storico.Il Campi doveva essere un poco profeta se ci illumina con la perla sopracitata. Insomma Don Ponzini ama coprirsi con le patacche della storia,e,come un buon becchino seppellisce ,seppellisce,senza portare alla Luce nulla.Notizia di cronaca,una mia nonna si chiamava Bottarelli,ma l’altra che sposo’ mio nonno si chiamava Bissi,Bissi Laura.Di antica famiglia Piacentina.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.