Pensatori comuni.

Written By: bruno - Feb• 26•19

La politica,la politica ha la faccia strana che dimostra l’immobilità assoluta, mentre girano solo le poltrone di comando.Questo specialmente nelle elezioni delle giunte comunali,meno evidenti in quelle nazionali ma,in quelle municipali chi siede e presiede,tiene tutto quello che c’era e, quel che non c’è e non c’era non sa nemmeno cosa sia pur avendo detto di saperlo.La cosa fa sospettare che nelle teste dei nuovi neonati arrivati,proprio come neonati forzatamente apprezzano quel che si trovano, non avendo nulla da aggiungere stando seduti sulle sedie ancor calde di pensatori comunali comuni.Mentre, per chi va a votare e ha votato,votato per un qualche cambiamento,votato sopratutto per trovare una mano tesa ai suoi comuni intenti generali, dovrebbe invece adottare semplicemente quel motto orientale che recita:se hai bisogno di una mano e la cerchi,la troverai,si,la troverai dopo averla cercata, attaccata al tuo braccio.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.