Passasti.

Written By: bruno - Mag• 20•20

Passasti sopra gli azzurri nostri, sopra le pinete e i colli di bruma, lontani. Sopra i venti e le onde marroni di rabbia eterna e viva. E passasti sulla nostra vita col tuo amore dal sapore amaro di mancanza, di eterna ricerca, come l’onda sottile cerca il senso di un tramonto, sui sassi caldi delle ripetute nostre sere, accecanti. E passasti sopra i tuoi sentieri di bambino, correndo verso il senso delle cose, sempre fuggente. Torno e vedo ciò che non è, e tutto ancora dura.

Francesca Pierucci.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.