Non tutto è scritto.

Written By: bruno - Apr• 10•16

E’ strano, ma la sensazione che si avverte quando si ascolta Galimberti filosofo è che lui abbia letto tutto, conosciuto tutto studiato tutto,ma non ha messo in conto quello che non poteva essere scritto.Insomma traspare in mezzo ad un mare magnum di conoscenza un ignoranza profonda,un incespicare nelle parole e nelle citazioni.Il mondo è finito,dice,sopraffatto dalla tecnica,l’occidente è finito,tramontato per sua stessa definizione,Cristo non sarebbe Cristo se non ci fosse stato San Paolo, e ultimo è , l’aveva previsto Nietzche,l’aveva previsto Nietzche,su questo non si può aggiungere nulla,più nulla,perché l’aveva previsto Nietzsche.Un castello di parole in cui si trincerano questi antisocratici storici,perchè Socrate, secondo quello che scrive Platone,detestava coloro che scrivono intorno alla storia delle nazioni o delle città,per non parlare di coloro che scrivono di filosofia,infatti lui,Socrate non scrisse mai nulla ,era un previdente anti Galimberti.In fondo questi “filosofi”, fanno solo della storia e non della filosofia,nella società della tecnica vincente incartano la terra di parole (libri) senza alcuna incertezza,rispondendo,non domandando più.Forse, se San Paolo , non vi fosse stato o non fosse esistito,forse, qualcun altro lo avrebbe sostituito,l’opzione ,non può necessariamente essere solo San Paolo,o Paolo di Tarso, nessuno può negare,tuttavia che, Paolo fu determinante e,per il fatto di essere stato determinante non poteva non esserci.Ma,sull’osservazione, se Paolo non ci fosse stato non ci sarebbe stato nemmeno il Cristianesimo,occorre aggiungere che,anche se non ci fosse Galiberti non ci sarebbe quello che pensa lui,eppure, qualcuno potrebbe pensarla come lui,parlare al suo posto, essere, al suo posto.Il cristianesimo non parlava di anima dice,e noi cercheremo di costruirla,di crearla,crearla come fa e dice sempre lui ,quando afferma che, i sentimenti si creano, attraverso la lettura,anche se per noi i sentimenti preeistono e crediamo nell’anima del mondo,Anima primigenia e sovrana,l’anima,quella di Dio che entra e si connota singolarmente in tutta l’umanità, l’anima che è Una e individuale ma che ritorna fatalmente all’Uno.L’Anima,e non si può chiamare con altro nome (soffio), l’Anima che risponde a qust’Uno, Colui che le ha dato e la mantiene in vita, Principio e Respiro e che,se poi, non l’ha detto Nietzsche,facciamocene una ragione.Non tutto è scritto,non tutto è detto,non tutto si può dire.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.