Mucche e giaguari d’ Europa.

Written By: bruno - Mag• 16•19

Pierluigi Bersani è sempre rimasto uno di campagna,di campagna per i suoi esempi o parabole da oratorio con mucche,bambole giaguari,un personaggio di campagna Bersani ex PC, ora di liberi e uguali che più diversi non si può essendo un partito antico,oramai desueto,frutto di passate malinconie per pochi che possono ancora ragionare di mucche e giaguari.Ebbene il nostro Bersani ha detto:”se cominciamo con,prima gli italiani,i tedeschi con prima i tedeschi,i francesi con,prima i francesi,finirà che si viene alle mani”.Come vedete niente mucche o giaguari anche se,se al politico d’altri tempi si potrebbe obbiettare :ma non è forse che proprio perché in questa Europa i francesi fanno, senza dirlo,prima i francesi e i tedeschi fanno anche loro senza dirlo,prima i tedeschi per cui le cose vanno come vanno e vanno male,male egregio Bersani?Ovviamente Lei è comprensibile,il suo modo di pensare è comprensibile visto che appartiene ad un partito del passato remoto,un partito arcaico,oserei dire preistorico,preistorico come il teatro delle ombre che lei ha favorito facendolo nascere a Piacenza e che ci affligge,ci affligge a tutt’oggi da quaranta anni, come opera d’arte “moderna”,quando anche i sassi sanno che nacque nel 140-85 prima di Cristo,pare per l’imperatore triste cinese Wudi.D’altronde, coerentemente con questa “avanguardia” nascente e imperante di regime (del suo regime) non è forse vero che vi siete fatti un monumento ad oc,un monumento “moderno”,come siete voi moderni ,quello del dolmen,imboccatura stradone Farnese,che è una roba,una roba preistorica,preistorica,e si vede,si vede,mi creda anche ad occhio nudo,si vede signor Bersani eccome si vede,come si vede la vostra politica,se ne faccia una ragione.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.