Lo psicopompo.

Written By: bruno - Feb• 08•20

“In questo periodo molti esperimenti artistici si consumarono in una confusione satura di morte,in cui non era affatto chiaro se si protestasse contro la violenza o se la si abbracciasse”.Il “critico” ,il critico d’arte oggi,o lo storico che afferma :”tutto è gia stato fatto non c’è nulla di nuovo” ,niente altro da aggiungere somiglia all’atonomista che seziona la storia come fosse un antiquario,la seziona fino ad ucciderla trasformandosi così in uno psicopompo antiquario , sacerdote che portava le anime dei morti nell’aldilà.La storia è VITA e la storia monumentale è quella che non deve schiacciarci ma spronarci ad osare,osare ancora osare.Non consumarsi quindi in esperimeti artistici che sanno solo di morte,come la citazione sopra documentava,psicopompo compreso (pensate un pò) al tempo di Hitler.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.