Lettere a Liberta’ tra Fede e ragione.

Written By: bruno - Lug• 18•13

C’è un signore,mi pare si chiami Melandri,ma non vorrei sbagliare,che,su lettere a Liberta’,glorioso quotidiano piacentino,scrive sulla Fede e la ragione, dichiarando la sua non fede,parla di Dio o, di un “dio”,che lui chiama signore,cioè uomo,uomo,come Cristo che ,sempre lo stesso scrivente definisce, grand’uomo (bonta’ sua).Questa menatina dura da molto tempo,e spunta ,ciclicamente, a proposito del primato della ragione sulla Fede,forse sarebbe megio scrivere la ragione dei primati sulla Fede.Dio c’è o non c’è, altro, è il dottor Macellari che, si dichiara non credente puro,servo inflessibile della propria ragione,della propria logica,ragione che tutto indaga in proprio, e tutto vede,tutto sonda.Scrivono,il Melandri e Macellari, tutto questo, con  gusto narcisistico, forse inconsapevole,e piu’, la loro ragione aumenta fra le righe ,piu’ si fa piccola,piccina e stucchevole.Evidentemente si pensano dotati da una gran testa,una testa fina fina e intelligente,e ,molto probabilmente lo sono,ma, certamente è fuor di ogni dubbio,lo credono, elaborando cosi’ un profondo dogmatico orizzonte  contradditorio di fede.Uno di questi illuminati,non toccati da Dio, un giorno(mi pare il Melandri),scrisse una ponderosa ,si fa per dire,letterina,sempre su Liberta’,perchè andando dal vicino edicolante aveva trovato una Madonna di Lourdes in forma di bottiglietta.Madonna da riempire con acqua,noi aggiungiamo benedetta,anche se il Melandri avrebbe potuto riempirla con qualsiasi altro liquido non benedetto,ad esempio tentare di riempirla con il suo “spirito”,che,sempre noi, crediamo inesistente ed irrilevante, assorbito come è,il suo spirito, da un suo ponderoso cogitare, troppo,troppo greve anche per un uomo “libero” come lui.Il Melandri trovando la detta boccetta, in forma di Madonna,invei’ contro la religione, definendola pratica inutile e  superstiziosa,gonfio e tronfio come solo uno pieno di sè poteva esserlo, senza accorgersi(il pensante) che ,un edicola,non è un centro religioso e men che mai una chiesa.Anche le sue letterine lassative si trovano in edicola, ma, a noi, non è mai venuto in mente di inveire contro le farmacie che vendono  lassative fave di Fuca o la dolce Euchessina.Ci sentiamo a questo punto di fare un affermazione particolare ma, che, per esperienza riteniamo vera.Molti di questi non credenti o disillusi,lo sono,anche se quasi tutti, in gioventu’, hanno frequentato le parrocchie,e, a  molti di questi,in quel periodo, qualche prete o curato ha toccato il culo, ecco che, allora,ancora oggi, se la prendono con Dio.Noi siamo stati fortunati,nessuno ci ha toccato il culo.Si sostanzia quindi, in forma evidente , il conflitto di molti, tra Fede e ragione.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.