Lettera a Don Ponzini

Written By: bruno - Mar• 28•12

Tu sai San Corrado,quanta fatica ci costa il Vero,tu nato a Calendasco,tu abitante di queste antiche rive,nato nel  castello,vicino la chiesa.Tu sai,San Corrado,quanti insulti e menzogne e rimproveri ci sono piovuti addosso per il nostro zelo,per la nostra testardaggine.Tu lo sai beatissimo San Corrado e sopporti tutto con serafica pazienza,perche’ alla fine,dopo le cattiverie,dopo la tracotanza dei potenti,tu e la Verita’ brillerete ancora di nuova gioia.Gioia della ritrovata patria,gioia della tua terra,dei tuoi accenti,del tuo fiume,delle tue preghiere.Tu lo sai,San Corrado,e lo sapevi anche nella citta’ di Noto e nella tua grotta e nella tua celeste vallata di frutti e acque correnti che, la tua patria era questa ,e ,ti facesti grande per volere di Dio,ti facesti Santo e Pio.San Corrado nostro, quante pene dovremo ancora sopportare per essere degni di te,quante amarezze si preparano,ci preparano.E  noi non faremo caso a Don Ponzini,non lo rimproveremo,anzi,come tu ci hai insegnato per mezzo del Signore, lo ameremo ancor di piu’,pregheremo per lui,pregheremo che il suo genio ci prepari mille trappole,mille inganni,mille e mille insulti e insidie,montagne di no!Noi,San Corrado,beatissimo Padre, sopporteremo perchè indegni,sopporteremo con letizia, nella nostra pochezza,nella nostra miseria.Tu,San Corrado sai che quello che diciamo e scriviamo e’ vero, e, il vero, brilla, anche se nascosto,negato,schiacciato oltraggiato.Perdonaci Beatissimo Padre,ma infondi in noi la forza della Fede, che solo desideriamo servitere Te e Dio Luminoso ed  Eterno,servire la Verita’,non ascoltare le voci del mondo e della vanita’,fino alla fine dei tempi.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.