Le perle nere di Kella

Written By: bruno - Apr• 02•20

Di Prima Florenzia, vissuta al tempo della Roma imperiale, non si sa praticamente nulla, se non che fu gettata nel Tevere da suo marito Orfeo. E aveva solo poco più di 16 anni. Nella Roma imperiale c’erano tanti omicidi quanti forse ce ne sono oggi Non si conosce il motivo che possa aver spinto il consorte a ucciderla e nemmeno se fu condannato per l’orrendo delitto. L’unica cosa rimasta della sua triste sorte sono le poche righe fatte incidere dalla famiglia in una iscrizione funeraria ritrovata durante gli scavi nella necropoli di Isola Sacra, a Fiumicino, dove la famiglia viveva: “Restuto Piscinese e Prima Restuta posero a Prima Florenzia, figlia carissima, che fu gettata nel Tevere dal marito Orfeo. Il cognato Dicembre pose. Ella visse sedici anni e mezzo”. A riportare alla luce questa storia è uno studio condotto dai docenti di Antichità Romane, durato oltre 40 anni tra l’università dell’Aquila e quella di Tor Vergata. Analizzando lo sterminato corpus di epigrafi latine ritrovate nei territori in cui si estendeva l’impero (in tutto circa 180 mila), è stato ricostruito una serie di casi di femminicidio dell’antica Roma. Un’indagine che mostra come la nostra società, in tema di violenza sulle donne, non sia poi così cambiata nel corso del tempo. A conferma di un retaggio culturale difficile da sradicare e che nonostante le campagne di sensibilizzazione non pare attenuarsi.

Kella Tribi

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.