Le donne di Renzi.

Written By: bruno - Mag• 26•16

Non so come si vestano o che divisa abbiano le donne nei Boy scout ma, la Serracchiani non ne ha bisogno,la si vede ad occhio nudo che non tradirà mai il suo capo,e il suo capo Boy scout è il grande Renzi.Ieri sera con la Gruber e la Berlinguer alla sette, ha fatto fuoco e fiamme.Dal suo visino di porcellana senza una grinza ,unsciva un cinguettio petulante e circostanziato,insistente ed omologato,intraprendente e sopra le righe,in pratica le “vecchie volpi”, Gruber e Brlinguer non sono riuscite a dire nemmeno una parola e,quando dicevano finalmente qualche cosa la formulavano stranamente in forma di domanda,scatenando l’infaticabile Serracchiani all’attacco,ancora all’attacco,sempre all’attacco.Confronto senza contraddittorio, monologo sottolineato da sospiri e mormorii insomma una menata.Questa,la Serracchiani,come l’altra,quella con il padre nella banca Etruria,hanno un solo stile,un solo fraseggiare,tutto puntato di sgambetti e dispetti espressivi che demoralizzano “l’avversario”,per cui risultano sempre in pista come la grandine d’estate picchia sui tetti.Guardando e ascoltando la Serracchiani non è possibile non rivolgere un pensiero a Marziale quando scrive :Dei grandi,che cosino parlatore!Mentre fuori scena un coro lontano si sente:On my honour promise that i will do my best-To do my duty to Gog and the King-tho help other people at all times.To obey the Scout Law.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.