La valle di Noto apparteneva a un piacentino .(1296)

Written By: bruno - Apr• 16•14

1296,Galvano Landi,figlio del Conte Ubertino,trovavasi nella Corte di Federico d’Aragona terzo Rè di Sicilia a cui venne donato per lui, e suoi successori il feudo di Casale di Curcurachia territorio di Augusta,nella valle di Noto,con le sue pertinenze,e giurisdizioni.Il che fu’ quasi presagio della futura grandezza,& immortale honore ch’era per aquistarsi fra non molto tempo,non solamente nella stessa valle di Noto,ma in tutta la sicilia,il Santo nostro Corrado:il quale,ancorchè nato fosse della Progenie Confaloniera,ad ogni modo stimandosi pure, che dal lato della madre tenesse parentado  co’ i Landi,potè facilmente,se non nipote,esser almeno cugino di esso Conte Galvano,dal cui fratello,che si chiamava Corrado,trasse poi il suo nome questo gran Santo.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.