La Biennale di Venezia docet.

Written By: bruno - Lug• 09•17

Il concetto spaziale Marchionne brilla lanciato da Berlusconi in area,anche se oramai il parlamento italiano è tale e quale la Biennale di Venezia,la Biennale fiera internazionale del fraintendimento e dell’intenzione non necessariamente legata all’oggetto, metaforica e allusiva,prepotentemente contemporanea e sociale,trasversamente destabilizzante e provocatoria .Tale e quale lo stato del nostro parlamento che, in futuro non dovrebbe rivolgersi più a qualche illuso elettore di destra o sinistra ma,basterebbe ad organizzarlo un curatore di fama intenazionale nel campo del fraintendimento mondiale allusivo s’intende,questo per rendere pieno e denso di significati il nostro organo legislativo che verrebbe così finalmente capito ed apprezzato per quel che non è,esattamente come il nostro parlamento appunto.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *