L’ albero del cazzo.

Written By: bruno - Mag• 20•15

No!Questa volta non basterebbe Renzi per rottamare tutto il brutto,lo stupido ,di questa estate culturale proposta dalla Fondazione a Piacenza,forse l’isis potrebbe,o forse l’uragano Erika sforzandosi, dopo qualche poderoso sforzo ,cancellare la dilagante sottocultura di un Re nudo,ma che, nudo,non si deve dire,non si deve scrivere,vedere.Provate a pensare noi,ragazzi,in Piazza Cavalli con quel baraccone di legno fra i piedi e fra i portici “dell’estate culturale”, cosa ne avremmo fatto ma, sopratutto, cosa ne avrebbero fatto e detto i nostri genitori,nonni sensali,contadini,tutti rigorosamente,veramente, positivamente ignoranti, come noi ,oggi,che, il sabato e il mercoledì’di un tempo,nei giorni di mercato, si davano convegno in Piazza.La Fondazione ha troppo denaro da spendere troppo,e lo usa come gli pare anche per un Re nudo,ma è questo :come gli pare, e per un Re nudo che stride contro i bisogni dell’oggi,disoccupazione esodati immigrati,sopratutto mancanza di cultura VERA.E allora la Fondazione che fa?Cosa risponde?Come risponde?Fa cultura alla veneziana,questa vecchia internazional pseudo-cultura da asfaltare,cancellare dimenticare,la cultura del Re nudo,nudo che acceca ,nudo pero’ da non criticare,negare,pena l’essere tacciato,fra gli ignoranti, ignorante,fra i gobbi,gobbo,fra gli zoppi,zoppo.E questa mattina,proprio questa mattina,una signora scriveva lodi sperticate, esagerate ,sproporzionate per l’albero della vita dell’EXPO milanese su Liberta’,il quotidiano retto dal grande Rizzuto.Ma possibile,possibile che,in questo mondo di matti nessuno si è accorto,proprio nessuno che,quel proclamato e autoproclamato,”bellissimo”, sedicente albero della vita all’EXPO, è solo una parte di una giostra,la parte centrale di quella giostra che un tempo si chiamava calcinculo,quello signore e signori è, un perfetto calcinculo, senza catene e senza seggiolini,capirai che sforzo,ma sopratutto ,sopratutto, che albero del cazzo.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.