Ite missa est.

Written By: bruno - Apr• 06•20

La proposta Salvini di riaprire le chiese per Pasqua,risulta un affermazione ironica,ironica perché forse solo a Pasqua il cristiano del folclore si rauduna a gregge il qualche chiesa, e non sta a Salvini decidere se aprire o chiudere,o,tener chiuse le chiese,quando le chiese,per sé stesse,sopratutto le Messe che vi si celebravano fiaccamente in modo quotidiano non sono mai state pericolose ad un contatto epidemico essendo frequentate da cinque o sei persone,al massimo,una decina.In chiese deserte il coronavirus non viaggia non attecchise,viaggia invece in quelle camere pre-mortuarie dei ricoveri,dove un popolo di vecchi stremati e mal curati attendono la mazzata del virus per finire la loro via Crucis.Quella di Salvini è una barzelletta,detta fra l’altro da uno che non dirige il traffico religioso ma,se non altro esagera il ruolo di una chiesa sempre più ripiegata su sè stessa,sempre più dubbiosa,sempre più rifiutata da un popolo che rifiuta i suoi riti.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.