Il “Museo”.

Written By: bruno - Mag• 18•20

Più che di musei un tempo si parlava di collezioni private,il museo inteso come lo intendiamo noi oggi è nato solo il 19 settembre 1972 in Francia,museo come edificio aperto al pubblico intendo.Si favoleggia anche di un “Museo “nel 530 a.c. ad Alessandria d’Egitto ma niente aveva a che fare con il museo come viene inteso oggi.Quindi,l’arte se ne stava sola e soletta,sparsa in templi ville e collezioni private,sola e soletta senza che nessuno sentisse il bisogno di aprire un qualsiasi museo.Dopo quello francese il museo guadagna sempre più importanza, vedi il Louvre che per Napoleone doveva rappresentare la grandezza ,vanità sua e poi la Francia.A parte Napoleone,gran ladro come coloro che son venuti dopo di lui,il museo assume l’immagine del potere al governo,è il potere al governo ne è la sua espressione tanto che spesso ,questi mascalzoni correvano in lungo e in largo l’Europa rubando a man bassa quel che ritenevano desse lustro a loro.Oggi,ilpotere,fa prima di tutto il museo che dichiara per sé stesso già opera d’arte,quindi riempie in fretta quello che trova fra i suoi lacchè e che una cultura regredita ai suoi vagiti gli offre e il museo è bell’e fatto,fatto, senza attendere secoli che, al potere oggi ,per fare un museo, con il suo contenuto lo fa in quattro e quatrotto.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.