Il furto sacrilego.

Written By: bruno - Apr• 15•13

Furti sacrileghi sono avvenuti in tutti i tempi,chi non ricorda la novella di Boccaccio con i due ladri di cui, uno viene abbandonato dopo aver passato i gioielli di un Vescovo morto da poco nel sarcofago chiuso da una pesante lastra di marmo.Da qualche anno le informazioni davano per certo l’aumento di furti in presenza di una poverta’ diffusa,l’aumento di reati era stato previsto,anche se la Fornero o Monti non verranno mai sorpresi in un appartamento o in una chiesa con il malloppo,loro dragano a monte.Ma qui occorre una riflessione,la chiesa che predica la poverta’,spesso,per non dire sempre, ostenta una ricchezza lussuosa,ed ecco il cittadino vendicativo verso tutte le ricchezze,se la prende con padroni e dirigenti, semplici vicini,politici e giudici ed anche la chiesa,è la logica di chi non ha piu’ nulla,o ,che delinque per il gusto di delinquere, sorretto pero’ da tutta una massa di discorsi  che imprecano contro i benestanti.Insomma è un pensiero diffuso che poi si esplica in alcuni reati e nel sacrilegio.Ma beata chiesa,beati parroci e Vescovi  e Papa,quando seppellite,o, esponete i vostri Santi,non esibiteli come potrebbe fare un gioielliere,esponeteli nudi e crudi che il vero tesoro è il loro corpo cha ha visto Dio.Quello che hanno tolto al Beato Scalabrini era del tutto superfluo e forse,il Beato,ora, si sente piu’ leggero,sembra strano ma è cosi’.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.