Genny a’ Carogna.

Written By: bruno - Mag• 04•14

Oggi, per puro masochismo, abbiamo seguito ancora su  Tv tre, il “fuori quadro”, di Bonito Oliva(13,30) che parlava del tempo.Programma addensato di nuvolosa stupidita’,ma ,nessuno si è mai preso il lusso di far ripetere, a Bonito Oliva, le coglionate che dice e di cui pare, non se ne renda nemmeno conto?Il tema,oggi era: “il tempo”,interpretato dagli artisti ,un cagnolino camminava,un idiota faceva un saltello di qualche decina di centimetri agitando le braccia come un oca.Gillo Dorfles, Matusalemme dell’arte, biasicava sulle sue immagini, che, auto-definiva figurative, indicando invece mostri che,sempre lui, definiva protagonisti di una qualche  storia .C’era un” genio” che, avendo fotografato un palazzo in costruzione lo aveva assemblato nei diversi periodi ,questo era il tempo!Il tempo, è lo sgambettamento di un cagnolino,l’agitar di braccia di un simil oca,i mostri di Gillo,le foto di un palazzo in costruzione.Che sia movimento, il tempo,movimento in avanti, l’ha deciso il povero Bonito,per noi il tempo è movimento inverso,cioè all’indietro,perchè riempie un percorso prestabilito,riducendosi solo ad un fenomeno “riempitivo”.Il tempo riempie uno spazio gia’ programmato da leggi universali,come il piede entra nella scarpa e lo riempie, cosi’  l’uomo calza lo spazio,e lo riempie.E’ un viaggio all’indietro ,perchè la posizione del piede nella scarpa è la sua condizione naturale (preformata) , logicamente inevitabile,dovendo calzare una scarpa.Cosi,’  dovendo vivere,si “calza” il nostro tempo,e, il passaggio ,nella  posizione che  si va uniformemente e, definitivamente a fissare ,per quel che concerne il  nostro  vissuto, sono fissati da un  predefinito temporale privo di ogni movimento.Tempo-scarpa , piede, sono lo stesso, identico inscindibile fenomeno,il passaggio,o,il suo movimento è irrilevante,al fine della quantificazione, perchè il percorso, come meccanica,non quantifica il tempo,ma è solo un suo assestamento,o, sospensione relativa temporale,il tempo non è l’orologio e ancor meno il movimento.Bha!Non desidero annoiare,comunque,per tornare  a Bonito Oliva e ,alla sua  superficiale interpretazione del tempo” nell’arte” e, ancora,a proposito di tempo,sempre secondo  Oliva ,non possiamo dimenticare che, questi, sono anche i tempi  di  Genny a’ carogna,l’ultimo dei poeti futuristi del pianeta.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.