Filosofi di vita.

Written By: bruno - Nov• 07•19

Zenone di Elea,come altri molti filosofi combatté sempre la tirannide,sempre,tenacemente tanto che arrestato e interrogato disse di voler dire i nomi dei congiurati al solo tiranno.Una volta alla presenza di questo disse di volergleli sussurrare al’orecchio che morse. Altri scrivono che invece si morse la lingua fino a staccarsela e che gliela sputò in faccia.Si ricorda sempre il solo Socrate e della sua morte mentre quasi tutti i filosofi antichi furono perseguitati,venduti come schiavi,derisi.Molto spesso questi filosofi erano poco filosofi(secondo i nostri travisati parametri),alcuni eccedevano nel vino e nel sesso , come non ricordare Diogene(detto il Socrate pazzo) che masturbandosi in piazza veniva rimproverato dalla gente a cui lui prontamente aggiungeva:”potessi così sfregarmi lo stomaco quando ho fame per saziarmi”.Inutile dire che i “filosofi” i presunti filosfi d’oggi ci fanno sorridere e si può addirittura affermare senza sorta di smentita che la filosofia oggi è morta,come è morta,affogata estinta la sua ragione d’essere per il semplice fatto che non c’è vita dove non si vive più delle ragioni dell’uomo.L’arte si è ridotta ad una semplice spiegazione,mentre il bisogno,i bisogni si soddisfano con il consumo,solo la politica è rimasta immutata nel suo ruolo di far cassa.Protagora fu bandito da Atene perché affermò in un suo proemio cose intorno a Dio che parvero allora una bestemmia scrivendo:”intorno agli dei non ho alcuna possibilità di sapere né che sono né che non sono.Molti sono gli ostacoli che impediscono di sapere sia l’oscutità dell’argomento sia la brevità della vita umana”.Esiliato per questa ragione, i suoi libri,raccolti da un araldo furono bruciati nella piazza di Atene,in fondo Hitler non ha inventato nemmeno questo,oggi invece non si bruciano più,si buttano direttamente nei bidoni della spazzatura nell’indifferenza generale ed è giusto sia così.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.