Europa,bho!

Written By: bruno - Nov• 20•20

Parlare di rapporto di forze fuori o dentro il governo è una pia illusione,anche questa uscita dal partito di Berlusconi di alcuni suoi rappresentanti(definiti topi) è esagerata nelle considerazioni di stampa,in questa realtà generalmente debole,occorre dire che la mossa Berlusconi è un ritorno all’antico sopratutto un ritorno al gradimento d’Europa dove serpeggia e si ostenta anche li una certa debolezza.E, se, persino l’Europa è debole, figuratevi gli stati che la compongono ,anche perchè quello che si dice della Polonia e dell’Ungheria riguarda pittosto quei governi non ad un sentimento generale di polacchi o ungheresi.L’Europa pseudo “politica” purtroppo è fondata su economie in parte deboli,altre problematiche,economie che non riescono ,per colpa di governi passati presenti e forse futuri a mantenere un passo nel gruppo,e,questa disparità regola i rapporti disgregandoli.Il problema è tutto qui,con un ossessione di fondo incuneata sui migranti, con la relativa domanda :a chi servono o chi ci guadagna .Mentre l’Europa,l’Europa con un suo benessere diffuso a macchia di leopardo ,in una specie di mimetizzazione globale per cui si rende pressochè invisibile al resto del mondo litiga e si nega.Realtà parziali dunque ,realtà che mal si accordano con un continente sfiancato da una politica di piccoli stati alla vecchia maniera e che accoglie ,anche a braccia conserte (e non si capisce il perchè) chi apre i porti(governo Conte),specialmente quelli dello stivale,appesantendo una realtà economica e civile già di per sè stessa prostrata se non del tutto compromessa.Da una parte si invoca una Europa diversa, mentre dall’altra risponde o mugugna un Europa che difende giustamente i propri investimenti “a rendere” ,mentre li fa apparire,come sono ,anche sociali, senza dimenticare,o dimenticarsi del massiccio ingresso dei senza passaporto di mezzo mondo che passano per il corridoio italiano fra le principali clausole del trattato d’Europa e non si capisce perchè.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.