Dialogo al tiro a segno.

Written By: bruno - Ott• 31•16

In fondo a Piacenza la politica è se buttare giù un baracchino o no,mettetici anche le strisce spezza ossa del Corso e abbiamo detto tutto.Ma questa è la Libertà (giornale locale),sbottò il giovane politico di sinistra,con una barbetta da Tibet,piccolo e muscoloso cambiando immediatamente tono.Questo è quello che dice la Libertà continuò lui:il nostro comune farà i primi asili d’infazia multirazziali,a piacenza non c’è più un anziano solo,poi il contributo per il teatro,ma se per la cultura sono sempre i soliti quattro gatti appoggiati dalla politica ,dissi senza esitazione:si vede che se lo meritano,rispose lui senza accertarsi di quel che diceva.In fondo asili e teatro e anziani sono delle procedure,o dovrebbero essere delle procedure normali per la politica,a cui ,il mio interlocutore rispose che non era vero.Ma se non fanno questo che cosa altro possono fare, risposi senza ottenere risposta.La faccenda si stava scaldando,tutto si era fatto nervoso scostante,improvvisamente camminavo come fossi rinchiuso in una gabbia,camminavo e pensavo:ma per che cazzo me la devo prendere,in fondo mi trovo davanti al solito “funzionario” di partito,che cazzo devo aspettarmi da lui, quando i risultati sono quelli che si vedono tutti i giorni .Come per un segnale dato, tutto si fece muto,ognuno pensava a sé,guardandolo di spalle aveva l’aria di un giocoliere da circo,piccolo ma proporzionato con una sciarpa spessa e grigia attorno al collo.Il piccolo funzionario non rivelava più alcuna emozione, io ero calmo,uscii ,qualcuno mi gridò:fai il bravo,le foglie erano già mezze morte, rosse e verdi,il melo portava ancora qualche tenace frutto bacato dal verme,oltre le mura si sentiva sparare,erano quelli del tiro a segno che sparavano,sparavano in vista del porto d’armi.Ogni volta che passo di li e sento i colpi di quelle armi mi vengono alla mente i plotoni d’esecuzione e i morti assassinati nel tempo .Gli uomini sono stupidi e cattivi, scopano come sparano e sparano a quel che scopano.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.