Contemporaneo e non.

Written By: bruno - Gen• 06•18

E vivo il discorso sull’arte contemporanea e non,pare che, sia arte contemporanea quella che non rappresenta nulla,frutto di concetti idee gesti,come ad esempio sculture invisibili e tutto quello che si può andare a visitare nelle manifestazioni ufficiali dello stato o ,nelle “nuove” collezioni ecclesiastiche .Ci sono,c’è molta roba figurativa che è appunto solo roba, ed è frutto di altrettante intenzioni intuibili esattamente come quella contemporanea,intenzioni che però non si esplicano mai ma ,ne sottolinea le intenzioni.Tuttavia una differenza c’è ,eccome se c’è fra il “figurativo” e il contemporaneo,il “figurativo” in ogni caso,quando non c’è cultura si affida alla sensibilità dell’osservatore,quello contemporaneo invece , merita solo compassione,compassione per chi fa o vende o compra il contemporaneo appunto e ,la differenza non mi sembra poca.Per dirla alla Bonito Oliva,comprare il “contemporaneo” rende vivida la mancia che si da all’accattone che ci suscita compassione.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Lascia un commento