Cicale.

Written By: bruno - Lug• 08•20

Le cicale cantano estatiche monotonie e gli insetti si cullano nell’aria franta di onnipresente luce, forse dormienti. E la sera giunge piano, come l’amore coglie anima inconsapevole, col suo abito blu, verso infinite danze, dove voci sussurrano e luci crepitano di invernale fuoco. Avanzano le attese voci del silenzio.La luce dinanzi al mare, di pomeriggio.

Francesca Pierucci

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.