Annibale di vergognose lodi.

Written By: bruno - Lug• 27•17

Attorno alla metà del cinquecento vi fu in Roma un fine disegnatore che,per aver praticato troppo di disegno ed avendo continuato a disegnare le cose di Michelangelo non fu mai valentissimo pittore,perché il disegno solo non fa il buon pittore che deve avere una visione d’insieme e non solamente particolare.Era costui di nome Battista Franco veneziano,che nell’anno 1536,mettendosi a ordine un grandissimo e sontuoso apparato di Antonio da San Gallo per la venuta di Carlo quinto Imperatore,nel quale furono adoperati tutti gli artefici buoni e cattivi e ,a Batista furono date a fare quattro storie grandi a fresco di chiaro scuro nella facciata di porta Capena,oggi detta San Bastiano.Battista fece sopra la porta l’arme del Papa Paulo Terzo e a quella di Carlo Imperatore,et un Romulo che metteva sopra quella del Pontefice un regno Papale e sopra quella di Cesare una corona Imperiale:”il quale Romulo era una figura a cinqe braccia,vestita all’antica e con corona in testa,aveva nella destra Numa Pompilio e dalla sinstra Tullio Ostilio,e sopra queste parole:”Quirinus Pater”.In una delle storie,che erano nella facciate dè torrioni che mettono in mezzo la porta,era il maggior Scipione che triofava di Cartagine,la quale aveva fatta tributaria del popolo romano,e nell’altra a man ritta era il trionfo di Scipione minore,che la medesima aveva rovinata disfatta.In una di due quadri ,quadri che erano fuori dè torrioni nella faccia dinanzi,si vedeva ANNIBALE sotto le mura di Roma esser ributtato dalla tempesta,e nell’altro a sinistra Flacco entrare per quella porta in soccorso di Roma contra il detto ANNIBALE.E questo sia detto e scritto ad onore della storia,quando la storia educava ed esaltava le imprese dei nostri maggiori,non di questi di oggi che lodano i nemici di vergognose lodi.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.