Anatomia dal vero.

Written By: bruno - Mag• 12•21

Vi fu un pittore del cinquecento che si fece un giubbetto con la pelle di un impiccato che si era portato a casa per studiar anatomia.Il giubbetto lo portava come porta fortuna finchè coffessatolo ad un prete se lo tolse e lo fece seppellire.L’uso di studiar anatomia con morti portati nella propria abitazione era dunque comune, tanto che; un certo Tori d’Arezzo,allievo di Giovanni Antonio Lappoli pittore aretino per aver:”tenuto in casa braccia e gambe di uomini morti,se ne ammalò e poco dopo morì di venticinque anni”.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *